Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'OMS ha nominato i tre sintomi principali del COVID prolungato

© Foto : Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo//Federica BelliIniezione del vaccino anti-COVID ad un uomo
Iniezione del vaccino anti-COVID ad un uomo - Sputnik Italia, 1920, 30.07.2021
Seguici su
L'Organizzazione mondiale della sanità è a conoscenza di oltre 200 sintomi di coronavirus persistente, i più comuni dei quali sono mancanza di respiro, disfunzione cognitiva e affaticamento, ha affermato Janet Diaz, portavoce dell'OMS.
"Alcuni dei sintomi più comuni della sindrome post-Covid, altrimenti nota come ‘Covid prolungato’, includono mancanza di respiro, disfunzione cognitiva, comunemente chiamata “nebbia mentale" e affaticamento. Questi sono i tre più comuni. Tuttavia il totale effettivo di tutti i sintomi registrati supera i duecento. Quindi l'elenco è piuttosto lungo ", ha detto Diaz in un programma online per ‘Science in 5 Minutes’.
Il portavoce ha osservato che, secondo alcuni rapporti, questi sintomi possono persistere dai tre ai nove mesi e che i pazienti affetti da questa sindrome avrebbero bisogno di cure specifiche con specialisti della riabilitazione, psicologi e assistenti sociali.
"Per quanto riguarda il trattamento speciale che servirebbe, non lo abbiamo ancora. Il motivo è che non ci è ancora del tutto chiaro il perché di questa sindrome (Covid prolungato). Quindi dovremmo prima capire bene il meccanismo della malattia per poi arrivare a formulare i giusti protocolli per le cure”, ha spiegato il rappresentante dell'OMS.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала