Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Il lavoro non si tocca": sciopero dei metalmeccanici contro i licenziamenti

© Foto : CGILUn flash mob dei lavoratori Whirlpool a Roma, 27 maggio 2021
Un flash mob dei lavoratori Whirlpool a Roma, 27 maggio 2021 - Sputnik Italia, 1920, 30.07.2021
Seguici su
Prosegue la protesta dei lavoratori metalmeccanici che oggi incroceranno le braccia per chiedere lo stop dei licenziamenti, dopo le procedure avviate alla Whirlpool, Giannetti e Gkn.
I metalmeccanici di tutta Italia incrociano le braccia per una giornata di scioperi contro l'ondata di licenziamenti, nell'ambito della mobilitazione indetta a livello nazionale: "Il lavoro non si tocca".
Lo stato di agitazione dei lavotatori metalmeccanici è iniziato dopo che, multinazionali come Whirlpool, Gkn e Giannetti ruote, hanno avviato le procedure di licenziamento per centinaia di dipendenti, allo scadere del blocco dei licenziamenti, nonostante i notevoli risultati economici prodotti nell'ultimo anno.
"Si tratta di decisioni inaccettabili", scrivono i sindacati Fim-Fiom-UIlm in una nota congiunta, in cui si chiede la riforma degli ammortizzatori sociali e di vincolare le risorse derivanti dai fondi europei ad un piano di sostegno e tutela dell'occupazione.

"Le ingenti risorse pubbliche messe a disposizione dalla comunità europea sul PNRR vanno utilizzate per innovare il sistema produttivo del paese, realizzare la transizione ecologica e digitale, dare soluzioni alle tante crisi aperte, creare nuova e stabile occupazione", si legge nella nota.

La mobilitazione in Campania

In Campania in particolare si fermeranno le aziende metalmeccaniche a Napoli, a Benevento, a Caserta e a Salerno, mentre ad Avellino si è scioperato ieri.
La segretaria generale della Fiom-Cgil, Francesca Re David, sarà presente a Napoli, dove proseguiranno le proteste dei lavoratori Whirlpool, in mobilitazione da mesi contro la chiusura dello stabilimento di via Argine.
Nelle ultime due settimane le loro iniziative si sono intensificate per chiedere il ritiro delle procedure di licenziamento e una soluzione per proseguire con la produzione di lavatrici. La multinazionale ha infatti deciso unilateralmente di aprire la procedura, nonostante l'offerta alternativa del governo di 13 settimane di cassa integrazione a costo zero.
Re David parteciperà dalle ore 10 all'assemblea unitaria delle lavoratrici e dei lavoratori della Whirlpool, in presidio permanente, allo stabilimento di via Argine.
Nel pomeriggio si svolgerà una manifestazione cittadina organizzata unitariamente da Fim- Fiom- Uilm Napoli e Campania a Castellammare di Stabia alle ore 18 con un corteo che dai cancelli del cantiere navale di Fincantieri, piazza Amendola, arriverà alla Villa Comunale.
Parteciperanno la segretaria generale della Fiom-Cgil, Francesca Re David e il segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала