Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Green Pass, Costa "lavoriamo per calmierare il prezzo dei tamponi a 6 euro"

© Foto : CRITampone Covid
Tampone Covid - Sputnik Italia, 1920, 30.07.2021
Seguici su
La misura sarà pronta prima dell'entrata in vigore del lasciapassare sanitario ed è pensata per andare incontro alle esigenze dei ragazzi che non hanno fatto in tempo a vaccinarsi.
In vista dell'estensione del Green Pass, il governo pensa ad una misura per calmierare i prezzi dei tamponi e permettere di ottenere il lasciapassare sanitario a chi ancora non ha avuto la possibilità di vaccinarsi. Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ospite a 'L'Aria che tira Estate' su La7.
"Stiamo ragionando, e il commissario Figliuolo sta predisponendo un provvedimento, sul prezzo calmierato dei tamponi: si parla di un costo di 6-7 euro", ha annunciato.
La una misura che va parzialmente incontro alle esigenze che riguardano in particolare i ragazzi con più di 12 anni che non hanno avuto ancora la possibilità di vaccinarsi, e che mette in difficoltà le famiglie che vogliono andare in vacanza.
Costa da sapere che dalle Regioni c'è la disponibilità ad abbattere ulteriormente i costi.
"Sul tema della gratuità del tampone dobbiamo sicuramente fare una riflessione", ha affermato. Il primo passo si concretizzerà nei prossimi giorni, prima dell'entrata in vigore del Green pass, "quello di avere un prezzo calmierato che permetta a operatori e cittadini di poter accedere al servizio con costi limitati", spiega il sottosegretario.

Il green pass

L'utilizzo del green pass, inizialmente pensato per la partecipazione a grandi eventi, è stato esteso ad una serie di servizi ed attività in vista di una possibile ondata di contagi, spinta dalla variante Delta. Dal 6 agosto sarà necessario mostrare il lasciapassare sanitario per accedere a:
servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso;
spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
sagre e fiere, convegni e congressi;
centri termali, parchi tematici e di divertimento;
centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
concorsi pubblici.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала