Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

COVID, Islanda reintroduce diverse misure restrittive nonostante l'altissimo numero di vaccinati

© Sputnik . Илья Тимин / Vai alla galleria fotograficaLa città di Gardabaer, in Islanda
La città di Gardabaer, in Islanda - Sputnik Italia, 1920, 30.07.2021
Seguici su
Nonostante un alto livello di vaccinazione, la nazione insulare ha assistito un rapido aumento dei casi di variante Delta, con i completamente vaccinati che costituiscono una grande percentuale dei nuovi infetti.
Nonostante la stragrande maggioranza della popolazione adulta islandese sia stata vaccinata, il capo epidemiologo Thorolfur Gudnason ha affermato di non poter escludere che le restrizioni COVID-19 recentemente reintrodotte possano diventare necessarie fino a 15 anni.

"Può succedere, nessuno sa cosa riserva il futuro. Questo è quello che abbiamo sempre detto, che non c'è prevedibilità in questo", ha detto al quotidiano Morgunbladid.

Thorolfur Gudnason ha sottolineato che l'epidemia di COVID-19 non finirà nel Paese fino a quando non finirà in tutto il mondo.
Il 26 giugno, le autorità islandesi hanno scelto di rimuovere tutte le restrizioni nazionali, con i media di tutto il mondo che hanno celebrato l'Islanda come il primo Paese ad aver sconfitto il coronavirus.
Per diverse settimane, il Paese non ha registrato alcun nuovo caso di COVID-19, così come da dicembre del 2020 non si erano verificati decessi ad esso connessi.
Allo stesso tempo, una grande maggioranza della popolazione adulta islandese è stata vaccinata. Per le persone di età superiore ai 50 anni, la percentuale è vicina al 100%.

L'insorgenza del ceppo Delta

Tuttavia, da allora il paese ha visto un rapido aumento del ceppo Delta, con una grande percentuale di nuove infezioni tra coloro che sono stati completamente vaccinati.
Questa settimana, la diffusione dell'infezione ha raggiunto il livello più alto fino ad oggi, con 131 casi giornalieri.

La nuova ondata di contagi ha costretto le autorità islandesi a reintrodurre restrizioni, come i requisiti per l'uso della mascherina in casa.

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha etichettato l'Islanda come "arancione" nel suo ultimo rapporto sulla situazione epidemiologica globale del COVID-19.
Morgunbladid ha riferito all'inizio di questa settimana che l'Islanda potrebbe essere classificata come "rossa" alla luce del recente aumento del tasso di infezione da COVID-19, che questa settimana ha superato la soglia di 200 per 100.000 persone.
Ad oggi, l'Islanda, una nazione di 330.000 abitanti, ha registrato 7.676 casi ed un totale di 30 decessi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала