Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Camorra, confiscati 1,3 milioni alla famiglia dell'usuraio 'Ciruzzo a Varchetella'

© Sputnik . Fabio CarboneAutovettura guardia di finanza
Autovettura guardia di finanza - Sputnik Italia, 1920, 30.07.2021
Seguici su
Ciro Giordano, meglio conosciuto come Ciruzzo a Varchetella, avrebbe negli anni gestito importanti somme per la criminalità organizzata campana.
Al termine di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha posto in essere il sequestro di beni per un valore complessivo pari a 1,3 milioni di euro.
Il provvedimento, che è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), ha come oggetto le figlie del defunto Ciro Giordano, alias “Ciruzzo a Varchetella”.
Questi avrebbe ricoperto un ruolo di primordine nello scenario criminale campano in quanto, già dagli anni 80, avrebbe gestito le ingenti somme di denaro delle maggiori organizzazioni camorristiche utilizzando, per la movimentazione dello stesso, i propri conti personali.
Gli specialisti del G.I.C.O hanno accertato che, in un arco temporale molto limitato, i conti del Giordano si erano arricchiti di una somma pari a 6 miliardi delle vecchie lire.
Contestualmente, è stata all'emissione di assegni per elevati importi a favore di esponenti di spicco dei clan camorristici campani, quali Vincenzo Agizza e Antonio Agizza, Pupetta Maresca, Angelo Nuvoletta, Lorenzo Nuvoletta e Pasquale Zaza.
Gli inquirenti hanno inoltre ricostruito i legami trasversali con i maggiori sodalizi criminali campani, quali i clan dei “Casalesi”, “Contini” e altre organizzazioni criminali ricomprese nella cosiddetta “Alleanza di Secondigliano”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала