Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Perù, Pedro Castillo presta giuramento come presidente

© REUTERSPedro Castillo
Pedro Castillo - Sputnik Italia, 1920, 29.07.2021
Seguici su
Dopo quasi un mese di contenzioso con Keiko Fujimori, lo scorso 20 luglio la giuria elettorale peruviana ha confermato la vittoria di Castillo alle presidenziali di giugno.
Il neoeletto presidente del Perù, Pedro Castillo, ha prestato in queste ore giuramento come nuovo capo di Stato del Paese sudamericano.
Nel suo discorso di investitura, si è solennemente impegnato a governare "con il popolo e per il popolo".
La cerimonia è stata ricca di simbolismo storico, soprattutto in ragione del bicentenario dell'indipendenza dalla Spagna.
Castillo, indossando il suo tipico cappello di paglia a tesa larga, ha promesso ai peruviani di apportare cambiamenti radicali al Paese, che è stato uno dei più colpiti dalla pandemia di COVID-19.

La vittoria di Castillo alle elezioni presidenziali

Lo scorso 20 luglio la giuria elettorale nazionale peruviana (Jne) ha ufficializzato la vittoria di Pedro Castillo ad un mese e mezzo dall'esito elettorale del 6 giugno, dopo che l'avversaria Keiko Fujimori, figlia dell'ex dittatore peruviano, ha ammesso la sconfitta al secondo turno.
Erano state settimane di forti tensioni politiche, quelle che hanno succeduto l'esito delle votazioni del 6 giugno.
Lo scrutinio si era svolto sul filo di rasoio e, dopo uno svantaggio iniziale, Castillo si è imposto su Fujimori con il 50,126% dei voti contro il 49,874%.
Lo stretto margine di differenza, di appena 44.263 voti, ha permesso alla leader di Forza Popolare, ex First Lady del Perù dal 1994 al 2000, di fare appello a presunti brogli elettorali, tenendo sospeso per un mese e mezzo l'esito del voto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала