Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pavia, muore 81enne vaccinata forse per errore con 4 dosi: era ricoverata per un ictus

© REUTERS / PASCAL ROSSIGNOLVaccino Moderna
Vaccino Moderna - Sputnik Italia, 1920, 29.07.2021
Seguici su
I figli dell'anziana signora hanno esposto denuncia contro ignoti.
Deceduta a 81 anni in ospedale, dopo essere stata rivaccinata, forse per errore, con due dosi di vaccino Moderna.
E' quanto accaduto nel reparto di neuro-riabilitazione dell'Istituto Maugeri di Pavia, dove la donna era stata ricoverata dopo la metà di aprile a causa di un ictus.
L'anziana, stando a quanto sostenuto dai parenti, durante la degenza è stata sottoposta a vaccinazione con Moderna il 26 maggio e il 5 luglio, sebbene le fossero state già inoculate due dosi di Pfizer il 4 e il 25 marzo, ovvero in un periodo antecedente alla malattia.
Per tali motivazioni, i figli hanno sporto denuncia ai carabinieri e il sostituto procuratore Valeria Biscottini, a cui sono state affidate le indagini, ha disposto che venga effettuata l'autopsia:
"Una denuncia contro ignoti. Vogliamo che sia fatta chiarezza sulle cause del decesso della signora e che si chiarisca se può esserci un nesso causale sul sovradosaggio di vaccini e il peggioramento delle condizioni di salute della donna", ha affermato il legale dei figli
L'autopsia sarà eseguita lunedì 2 agosto alle 8.30 all'istituto di Medicina Legale dell'Università di Pavia.

La difesa dell'ospedale

Da parte sua, il Maugeri di Pavia ha chiarito che "le due dosi di Pfizer" già iniettate "non sarebbero risultate nel portale regionale Priamo".
"La donna era stata inviata alla Maugeri dal Policlinico San Matteo di Pavia, che l'aveva curata per l'ictus. A quanto si apprende, la paziente avrebbe firmato il consenso alla somministrazione delle iniezioni Moderna, che era stata ritenuta necessaria dalla Maugeri per motivi di età e fragilità, secondo i protocolli. L'anziana al termine del percorso sarebbe dovuta entrare in una Rsa", ha chiarito l'ospedale in una nota.
Quello di Pavia è solo l'ultimo di una serie di sospetti decessi in seguito alla somministrazione del vaccino anti-COVID.
In precedenza, tuttavia, la maggior parte dei casi avevano riguardato il siero Vaxzevria, prodotto dall'anglobritannica AstraZeneca.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала