Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assocarni e Uniceb contro il Burger veg: "la carne finta è una frode per i consumatori"

© Fotolia / ZoryanchikHamburger con mango
Hamburger con mango - Sputnik Italia, 1920, 29.07.2021
Seguici su
La risposta alle dichiarazioni di Salvatore Castiglione, Salvatore Castiglione, presidente del Gruppo dei prodotti a base vegetale, riguardo il consumo della fake meat.
"Il consumatore italiano dimostra di non gradire i prodotti spacciati come carne ma in realtà fatti mediamente di tanti ingredienti chimici e vegetali ultraprocessati". Questa la replica di Assocarni e Uniceb alle dichiarazioni di Salvatore Castiglione, responsabile Qualità e sicurezza Danone e Presidente del Gruppo Prodotti a base vegetale di Unione Italiana Food, sulla crescita della fake meat e di prodotti analoghi a base vegetale.
Secondo le due associazioni che rappresentano la filiera italiana delle carni, la crescita della carne veg è solo apparente. Fake meat e prodotti analoghi a base vegetale, "pur trovando spazio negli scaffali grazie a cospicui investimenti, girano poco perché il consumatore assaggiandoli tende poi a non ricomprarli", si legge nella nota.
Durissimo l'affondo di Luigi Scordamaglia, presidente di Assocarni, che definisce il meat naming una "vera e propria frode per il consumatore", convinto di acquistare "un prodotto ad alto valore nutrizionale", che invece si ritrova con "un prodotto in cui spesso l’unica componente è l’acqua o vegetali ultraprocessati che di naturale non hanno più niente".
Carlo Siciliani, Presidente Uniceb, esorta il settore dei prodotti di origine vegetale ad essere "più creativo", lavorando su nuovi concetti di marketing.
"Un'industria che si sforza di diventare di tendenza non ha bisogno di costruire il proprio successo servendosi di un marketing incentrato su prodotti pre-esistenti e sulla lotta a questi ultimi!", afferma nella nota.
Le due associazioni infine rilevano come i produttori e sostenitori principali della carne fake siano le stesse multinazionali che propongono il nutriscore per "contrastare le eccellenze alimentari italiane e puntare ad una omologazione dell’alimentazione globale in contrasto anche con la visione emersa dall’Onu Food systems presummit in svolgimento in questi giorni a Roma".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала