Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il pianeta ha la febbre

© Sputnik . Vitaly PodvitskyIl pianeta ha la febbre
Il pianeta ha la febbre  - Sputnik Italia, 1920, 28.07.2021
Seguici su
Gli scienziati ritengono che il caldo estremo in alcuni paesi del mondo non sia solo un'anomalia meteorologica, bensì sia la conseguenza catastrofica del riscaldamento globale.
Secondo la rivista Bloomberg, il clima si è già riscaldato di 1,2 gradi rispetto al livello preindustriale e sta continuando a scaldarsi.
Le notizie che arrivano da diversi parti del mondo sono sempre più spaventose: incendi in Siberia, negli Stati Uniti, in Sardegna, gravi inondazioni nell'Europa occidentale e nella Cina. Inoltre, si registrano temperature estremamente alte in Turchia e gli USA (fino a 50 gradi Celsius), mentre in Brasile e nell'Africa meridionale, al contrario, si assiste ad un'ondata di freddo senza precedenti (-1°). La Finlandia ha registrato invece il periodo più lungo di caldo mai visto: per 31 giorni la temperatura non è scesa sotto i 25 gradi°.
Tutti questi disastri naturali hanno una cosa in comune: il riscaldamento globale. Secondo il meteorologo tedesco Johannes Kvaas, la risposta del clima alle emissioni di gas serra non è evidente immediatamente. Le temperature anomale e i fenomeni meteorologici che si registrano oggi sono il risultato di emissioni che sono entrate nell'atmosfera alcuni decenni fa.
Kvaas crede che anche se il mondo raggiungerà il livello zero delle emissioni entro il 2050, il pianeta continuerà a riscaldarsi fino a raggiungere l'equilibrio climatico.
Emergenza incendi in Sardegna  - Sputnik Italia, 1920, 26.07.2021
Incendi, stato di calamità in Sardegna: migliaia gli sfollati. Draghi: "Vicino alla popolazione"
L’unica cosa che potrebbe salvare l’umanità dalle devastanti cnseguenze del riscaldamento globale è lo sforzo congiunto di tutti i paesi per ridurre le emissioni di gas serra. Il metodo più efficace ma anche più caro, secondo gli scienzati, è l’uso della tecnologia della cattura e stoccaggio del carbonio (Carbon Capture and Storage, Ccs).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала