Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Imponente ed ecosostenibile: consegnata la nuova ammiraglia di Msc firmata Fincantieri

© Foto : Msc Seashore/ Msc CrociereMsc Seashore
Msc Seashore - Sputnik Italia, 1920, 27.07.2021
Seguici su
La Msc Seashore, realizzata da Fincantieri, prenderà il largo ad agosto 2021 per le prime crociere nel Mediterraneo. È la più grande nave mai costruita in Italia.
È stata presa in consegna ieri dal gruppo Msc, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Giovannini, la più grande nave da crociera costruita in Italia.
La Msc Seashore è il frutto della collaborazione tra Msc Crociere e Fincantieri, che si è conclusa con successo nonostante le difficoltà portate dalla pandemia. La nave, che sarà affiancata presto da una gemella ancora in costruzione, la Msc Seascape, misura ben 339 metri di lunghezza, pesa 170.400 tonnellate, viaggerà ad una velocità massima di 22,4 nodi e potrà ospitare a bordo 5.877 persone.
Il presidente esecutivo di Msc Crociere, Piefrancesco Vago, ha posto l’accento sui benefici economici della costruzione della nuova ammiraglia del gruppo. L’investimento di Msc, infatti, ha generato una ricaduta di 5 miliardi di euro in due anni, coinvolgendo 4.300 maestranze.

“In totale - ha poi spiegato Vago - il nostro piano di investimenti in Italia con Fincantieri prevede al momento la costruzione di altre cinque unità, in grado di generare un ulteriore beneficio economico complessivo per il Paese di oltre 13 miliardi”.

Per Fincantieri la nave costruita per Msc rappresenta un “simbolo non solo della ripresa per l’intero settore crocieristico, ma anche della capacità del gruppo di far leva sulle proprie competenze e sulla propria solidità per preservare appieno il proprio carico di lavoro”.
Nelle prossime settimane la Seashore prenderà il largo nel Mediterraneo, per una crociera che toccherà Italia, Malta, Francia e Spagna, e il 31 ottobre partirà da Genova alla volta del nord America, dove, a partire da novembre, ospiterà una serie di crociere nei Caraibi.
“Questa nave, Fincantieri e Msc Crociere, sono esempi positivi per il Paese”, ha detto anche il ministro Giovannini, citato dal Messaggero.
La nuova arrivata in casa Msc è all’avanguardia anche dal punto di vista dell’efficienza energetica con il 98 per cento in meno delle emissioni di ossidi di zolfo e il 90 per cento in meno di emissioni di ossidi di azoto e un sistema avanzato di trattamento delle acque reflue che rispetta l’ambiente marino.
Non a caso è firmato Msc, Fincantieri e Snam anche il progetto della prima nave da crociera al mondo alimentata ad idrogeno.
Una nave a zero emissioni che contribuirà a fare un gigantesco passo avanti verso la decarbonizzazione, con l’introduzione di questa tecnologia in un settore, quello del trasporto marittimo, che secondo i dati forniti dagli addetti ai lavori, citati dal Corriere della Sera, “rappresenta circa il 3 per cento delle emissioni di Co2 a livello globale”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала