Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Giappone convoca l'ambasciatore russo durante visita primo ministro Mishustin alle Isole Curili

© Sputnik . Sergey KrivosceevIsole Curili, 2004
Isole Curili, 2004 - Sputnik Italia, 1920, 26.07.2021
Seguici su
Il primo ministro russo Mishustin è arrivato sull'isola di Iturup stamane, lunedì 26 luglio. L’isola dell’arcipelago delle Curili è rivendicata dal Giappone.
Il ministero degli Esteri giapponese avrebbe convocato l'ambasciatore russo Mikhail Galuzin per protestare formalmente contro la visita del primo ministro russo Mishustin all'isola di Iturup, una delle isole Curili meridionali rivendicate dal Giappone, secondo quanto riportato da Kyodo News il 26 luglio. All'inizio della giornata, il segretario di gabinetto capo del Giappone Katsunobu Kato ha detto ai giornalisti che il Giappone aveva pianificato di presentare un reclamo ufficiale alla la Russia in merito alla questione.
Nel frattempo, il primo ministro Mishustin ha riferito di aver recentemente discusso sulle misure per stimolare l'attività economica e di investimento nelle Isole Curili con il presidente russo Vladimir Putin, aggiungendo che tale serie di misure non avrebbe precedenti.
Durante la visita, Mishustin ha anche affermato che è attualmente in discussione la possibilità di introdurre un territorio doganale libero nelle Isole. Secondo il premier, la Russia valuterà la possibilità di esenzioni fiscali per imprenditori e investitori che lavorano nell’arcipelago.
Giappone e Russia sono in una fase di stallo nella disputa territoriale sulle Curili del Sud sin dalla fine della seconda guerra mondiale. Il Giappone rivendica Iturup, Kunashir, Shikotan e Habomai, isole dell’arcipelago Curili che chiamano "Territori del Nord". Mosca insiste sul fatto che la sua sovranità sulle isole, entrate a far parte dell'URSS dopo la seconda guerra mondiale, è fuori discussione.
Nel novembre 2018, l'allora primo ministro giapponese Shinzo Abe e il presidente russo Vladimir Putin hanno concordato di accelerare i colloqui sul trattato di pace sulla base di una dichiarazione congiunta risalente all’epoca sovietica. Il documento prevederebbe, tra le altre cose, che l'Unione Sovietica trasferisca Habomai e Shikotan al Giappone dopo la conclusione di un trattato di pace.
L'accordo dei due leader di utilizzare la dichiarazione come base per i negoziati di pace ha stimolato una serie di incontri tenuti l'anno successivo da Putin e Abe e dai ministri degli esteri dei due paesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала