Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“Giustizia per Youns”: manifestanti si radunano a Bologna dopo l’uccisione del migrante marocchino

Seguici su
I manifestanti si sono radunati domenica a Bologna per chiedere giustizia nei confronti del 39enne di origine marocchina Youns El Boussetaoui che è stato ucciso martedì da un esponente della Lega, partito sovranista e di destra.
Ieri a Bologna si è svolta una manifestazione, in cui i partecipanti chiedevano giustizia per l’uccisione di Youns El Boussetaoui, avvenuta a Voghera martedì scorso per mano dell’assessore leghista Massimo Adriatici. Al raduno erano presenti anche la sorella, il fratello e gli amici della vittima.
La sorella di Youns El Boussetaoui, Bahija El Boussettaoui, si è rivolta ai manifestanti chiedendo di punire l’assessore colpevole della morte di Youns. "Vogliamo giustizia, vogliamo giustizia. L’assessore ha mirato e ha sparato. Deve essere punito", ha detto Bahija.
Secondo quanto riferito, Massimo Adriatici si trova agli arresti domiciliari. In particolare la misura cautelare è stata validata per il pericolo di inquinamento delle prove e per la possibilità di reiterazione del reato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала