Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccinati volontari del Reithera non possono ricevere il green pass: la beffa

© Sputnik . Sputnik / Vai alla galleria fotograficaIl vaccino russo contro COVID-19 Sputnik V
Il vaccino russo contro COVID-19 Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 25.07.2021
Seguici su
Sono vaccinati, lo attesta un ospedale pubblico e anche le analisi del sangue ma per il Ministero della Salute i volontari del vaccino Reithera non possono ricevere il green pass.
I volontari che hanno partecipato ai test sperimentali per il vaccino contro il coronavirus della Reithera sono vaccinati, ma non possono ricevere il green pass con l’indicazione di vaccinati.
L’Unità di Crisi della Campania, da dove provengono decine di volontari, si sta prodigando per favorire una soluzione. Nella Regione la sperimentazione ha riguardato il Cotugno, l’ospedale Sant’Anna di Caserta e il san Giuseppe Moscati di Avellino.
Per il consigliere regionale Diego Venanzoni quanto accaduto è una “inaccettabile discriminazione del Governo, intervenga subito per sanarla”, ha detto come riportato da Fanpage.
L’assessore ha spiegato che il vaccino Reithera ha dimostrato uno sviluppo di anticorpi eccezionale nella seconda fase di sperimentazione, con il 99% dei volontari che hanno sviluppato gli anticorpi a livelli soddisfacenti per neutralizzare il virus.
“Il Governo e il ministero della Salute devono sanare al più presto questa disparità di trattamento che discrimina e penalizza chi ha creduto nella sperimentazione con grande senso civico”, ha affermato il consigliere regionale che alle scorse elezioni ha appoggiato la lista del presidente De Luca.

I volontari di Reithera sono vaccinati

Si fa presente che i volontari che si sono sottoposti alla sperimentazione del vaccino italiano Reithera, hanno ricevuto dagli ospedali una certificazione che attesta la loro vaccinazione ed anche il titolo anticorpale.
Nessuno, tuttavia, li ha inseriti sulla piattaforma nazionale che permette l’accesso al green pass nella versione destinata a chi ha ricevuto la doppia dose di vaccino.
Il consigliere ha chiesto all’Unità di crisi regionale di farsi carico di questa istanza e di chiedere al Ministero di riconoscere il certificato di avvenuta vaccinazione come un sostituto del green pass.
Oggi questi volontari “pagano pesantemente il proprio contributo offerto alla ricerca scientifica e alla collettività”, ha aggiunto il consigliere Venanzoni.
Pfizer - Sputnik Italia, 1920, 25.07.2021
Pisa: Ha ricevuto 6 dosi di vaccino per errore e non le danno neanche il green pass
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала