Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Sud America gli archeologi scoprono "il nonno dei coccodrilli"

CC0 / Pixabay / Un coccodrillo
Un coccodrillo - Sputnik Italia, 1920, 24.07.2021
Seguici su
Paleontologi argentini e cileni hanno trovato i resti del "nonno" nano dei coccodrilli contemporanei, che visse 148 milioni di anni fa. L'Agenzia di divulgazione scientifica dell'Università Nazionale di La Matanza ha reso noto i dettagli sulla scoperta.
"Ricercatori argentini e cileni hanno scoperto una nuova specie che può essere considerata il nonno dei coccodrilli dei giorni nostri. Era lungo solo 70 centimetri in età adulta e fu uno dei pochi coccodrilli che abitarono la terraferma insieme ai dinosauri nel tardo Giurassico", afferma una nota dell'agenzia.
Una parte del cranio, spina dorsale e membra inferiori sono stati identificati nella Cordigliera Patagonica, al sud del Cile, a 1500 metri di altitudine.
I ricercatori coinvolti nella scoperta hanno raccontato del "nonno" dei coccodrilli che hanno chiamato Burkesuchus.

"Anche se non siamo riusciti a trovare il muso di questa specie le sue piccole dimensioni, così come i suoi denti piccoli e aguzzi, fanno pensare che il Burkesuchus fosse un piccolo carnivoro che probabilmente si nutriva di invertebrati come insetti o crostacei, o piccoli vertebrati come pesci. Non aveva la capacità di catturare grandi prede o strappare grandi pezzi di carne come lo fanno i coccodrilli attuali", ha raccontato il paleontologo Federico Agnolin.

Un altro scienziato, Fernando Novas, ha affermato che la forma del cranio, del corpo e delle zampe posteriori di questa piccola creatura mostra che la specie avrebbe potuto dare origine ai coccodrilli contemporanei che vivono nelle lagune e nei fiumi.
“Ad esempio, si può vedere una mutazione nel cranio, per essere più precisi nella chiusura che aveva nell'area dell'orecchio per potersi immergere nell'acqua, quindi il Burkesuchus è come il nonno dei coccodrilli contemporanei e mostra fasi dell’evoluzione poco conosciute a livello mondiale”, ha detto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала