Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il mafioso Matteo Messina Denaro è diventato un nonno latitante

© AP Photo / Alessandro FucariniMatteo Messina Denaro
Matteo Messina Denaro - Sputnik Italia, 1920, 24.07.2021
Seguici su
Nonno latitante Matteo Messina Denaro ha una nipote da una figlia che non ha mai visto in vita sua. La notizia data a 10 giorni dall'evento.
Il latitante mafioso numero uno in Italia, Matteo Messina Denaro, è diventato nonno.
La figlia del mafioso, Lorenza Alagna, che ha il cognome della madre e il nome della nonna paterna, ha partorito un bambino lo scorso 14 luglio. A riportare l’informazione è l’agenzia di stampa Ansa.
Lorenza, che ha scelto di prendere il nome della madre per evitare il peso di quello del padre, non avrebbe mai ripudiato l’attività criminale del padre secondo gli investigatori.
Tuttavia da tempo abita lontano da Castelvetrano (Trapani) dove viveva con la nonna paterna.
Secondo quanto riportato, Lorenza non avrebbe mai visto in vita sua suo padre e su Facebook si è sfogata scrivendo:
“Quanto vorrei l'affetto di una persona e purtroppo questa persona non è presente al mio fianco e non sarà mai presente per colpa del destino…”
Un destino mafioso di un uomo che sta dietro molti lutti in Sicilia e in Italia.
Lei alcuni anni fa al Tg2 aveva chiesto di essere lasciata in pace perché voleva condurre la vita di tutte le altre ragazze.

“Io sono una ragazza normalissima come tutte le altre”, aveva detto come riportato dall’Ansa aggiungendo: “Non voglio rilasciare interviste, non voglio stare sotto i riflettori”.

Ed aveva chiesto che si facesse finta che lei non esiste, ma a quanto pare così non è stato e la notizia si è diffusa raggiungendo i media.
Matteo Messina Denaro è l’ultimo dei latitanti della vecchia mafia siciliana, quella di Totò Riina e di Provenzano. L’unico che è sempre sfuggito ad ogni tentativo di cattura grazie ad una fitta e potente rete di fiancheggiatori che travalica la rete di protezione dei sodali del trapanese.
Una latitanza che si garantisce anche grazie alla enorme disponibilità di denaro.
Il mafioso è ricercato in tutto il mondo per omicidio, strage, devastazione, detenzione e porto di materie esplodenti, furto ed ovviamente associazione mafiosa.
Il perché non si riesca a catturarlo è quasi un mistero come la sua stessa vita trascorsa quasi tutta in latitanza.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала