Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Studio: 1,5 milioni di bambini hanno perso i genitori a causa del COVID-19

© Foto : Pixabay/Jason GohUn bambino cinese a scuola
Un bambino cinese a scuola - Sputnik Italia, 1920, 21.07.2021
Seguici su
La pandemia di COVID-19, che ha colpito il mondo nel dicembre 2019, ha causato perdite irreparabili alle famiglie, con milioni di persone hanno perso i propri cari a causa del virus mortale.
Circa 1,5 milioni di bambini in 21 paesi hanno subito la tragica perdita dei loro genitori durante i primi 14 mesi della pandemia, ha rivelato uno studio pubblicato sulla rivista medica The Lancet.

Lo studio, finanziato dal National Institute on Drug Abuse, ha rilevato che 1.134.000 bambini hanno perso un genitore o un nonno affidatario a causa di COVID-19. Nel complesso, cinque volte più minori hanno perso il padre rispetto alla madre.

I paesi con il maggior numero di bambini che hanno perso i loro affidatari primari includono Perù, Sud Africa, Messico, Brasile, Colombia, Iran, Stati Uniti, Argentina e Russia.
"Sebbene il trauma che un bambino subisce dopo la perdita di un genitore o di un affidatario possa essere devastante, esistono interventi basati sull'evidenza che possono prevenire ulteriori conseguenze negative, come l'uso di farmaci, e dobbiamo garantire che i bambini abbiano accesso a questi interventi", ha detto il direttore del NIDA Nora D. Volkow.
Secondo lo studio, il tasso di perdita dei genitori primari e affidatari per 1.000 bambini in India è di 0,5, che è molto inferiore rispetto ad altri paesi come il Sudafrica (6,4), il Perù (14,1), il Brasile (3,5), la Colombia (3,4) , Messico (5,1), Russia (2,0) e Stati Uniti (1,8).

I ricercatori hanno segnalato la preoccupazione che i bambini che hanno perso un genitore o un affidatario corrono un "profondo rischio di effetti negativi a breve e lungo termine sulla loro salute, sicurezza e benessere. Ciò include l'aumento del rischio di malattie, abusi fisici, violenza sessuale e gravidanze adolescenziali".

La dott.ssa Susan Hills, uno degli autori principali dello studio, del Team di risposta COVID-19 dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha dichiarato:
il quartier generale dell'OMS a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 21.07.2021
OMS lancia l'allarme: possibile diffusione di varianti più contagiose della Delta
"Per ogni due decessi per COVID-19 in tutto il mondo, un bambino rimane indietro ad affrontare la morte di un genitore o un caregiver. Entro il 30 aprile 2021, questi 1,5 milioni di bambini erano diventati la tragica conseguenza trascurata dei 3 milioni di morti per COVID-19 in tutto il mondo e questo numero non farà che aumentare con il progredire della pandemia".
Lo studio ha rilevato inoltre che i nonni svolgono sempre più ruoli chiave nel fornire assistenza e sostegno finanziario ai propri nipoti in tutto il mondo.

La pandemia di COVID-19

L'OMS ha dichiarato lo stato di pandemia mondiale causato dalla diffusione incontrollata del COVID-19 l''11 marzo 2020.
Ad oggi, più di 191 milioni di persone sono state infettate dal coronavirus in tutto il mondo e più di 4 milioni sono morte, secondo la Johns Hopkins University.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала