Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Londra “delusa” per i piani UE di inviare la polizia di frontiera spagnola a controllare Gibilterra

Gibilterra - Sputnik Italia, 1920, 21.07.2021
Seguici su
La Commissione europea ha affermato stamane che le guardie di frontiera spagnole dovrebbero sorvegliare Gibilterra e godere di "tutti i poteri necessari per eseguire i controlli alle frontiere" relativi al territorio britannico d'oltremare.
"Non pregiudica le questioni di sovranità e giurisdizione e si concentra sulla cooperazione nella regione", ha precisato la commissione, affermando tuttavia che il mandato attribuirebbe alla Spagna anche responsabilità di concedere asilo, visti, permessi di soggiorno e autorizzerebbe la polizia spagnola a perseguire i sospetti nel territorio britannico d'oltremare (BOT), senza necessità di un permesso speciale.
Entrambe le parti hanno convenuto che la ‘fortezza’ sarebbe rimasta parte dell'area di viaggio senza passaporto dell'UE, sebbene Londra e Madrid utilizzino una formulazione diversa, con la prima che afferma che Gibilterra è "collegata" a Schengen e la seconda che insiste che il BOT è "parte" integrante di questo.
Anche se il ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab, e il primo ministro di Gibilterra, Fabian Picardo, avevano concordato a marzo un approccio congiunto a un nuovo trattato tra l'UE e il Regno Unito per Gibilterra, secondo quanto riferito, Londra sarebbe apparsa alquanto contraddetta dalla successiva iniziativa unilaterale di Bruxelles.
Il ministro Raab ha affermato in proposito che Londra è preoccupata per un tale mandato deciso dalla Commissione europea preso senza il dovuto accordo con le autorità britanniche, sostenendo che tutto ciò sarebbe anche in “conflitto diretto" con l’accordo quadro precedentemente concordato tra Gran Bretagna, Gibilterra e Spagna alla fine dell'anno scorso.
"Abbiamo costantemente dimostrato pragmatismo e flessibilità nella ricerca di accordi che funzionino per tutte le parti. Siamo delusi che questo non sia stato ricambiato. Esortiamo l'UE a ripensarci", ha sottolineato Raab.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала