Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le Olimpiadi del 2032 si disputeranno nuovamente in Australia: il CIO ha ufficializzato Brisbane

Brisbane - Sputnik Italia, 1920, 21.07.2021
Seguici su
A Tokyo 2020, che per i noti eventi legati alla pandemia è divenuta Tokyo 2021, succederà Parigi 2024, Los Angeles 2028 e Brisbane 2032, ha ufficializzato il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) stamane nella capitale giapponese.
L’Australia dunque ospiterà le Olimpiadi estive per la sua terza volta – dopo Melbourne nel 1956 e Sydney nel 2000, spetterà alla capitale e città più popolosa dello stato australiano del Queensland, Brisbane, nonché la terza città più popolosa dell'Australia, appunto dopo le prime due, ospitare i giochi del 2032.
Dopo la 131ª Sessione del CIO tenutasi a Lima, che il 13 settembre del 2017 designò in un colpo solo Parigi per il 2024 e Los Angeles per il 2028, arriva oggi, mercoledì 21 agosto, la designazione ufficiale di Brisbane.
La decisione era una conclusione scontata, dato che Brisbane era l'unica città rimasta ancora in corsa ed era fermamente sostenuta dal CIO, tuttavia, per aumentare la suspense e non rovinare la sorpresa dei fuochi di artificio, in realtà già pronti, era arrivato nei giorni scorsi il monito del direttore delle comunicazioni del CIO Mark Adams che aveva detto:

“Non è un affare fatto perché spetta ancora alla sessione decidere. Possono ancora decidere di rimettere la questione nel piatto – ci sono ancora un certo numero di città interessate”.

Non vi sono invece state sorprese e la Premier del Queensland, Annastacia Palaszczuk, e la delegazione australiana - che si era recata a Tokyo per sostenere di persona la candidatura - hanno firmato l’accordo ufficiale con il CIO.

All’insegna della sostenibilità

Il sindaco di Brisbane, Adrian Schrinner, ha affermato che queste olimpiadi saranno all’insegna della sostenibilità.
"Fin dall'inizio volevamo che questi fossero giochi sostenibili”, ha detto Schrinner, "Volevamo impegnarci ed essere la prima città ospitante ad accettare contrattualmente giochi favorevoli al clima".
La Palaszczuk ha confermato tale intenzione affermando che l’intero Queensland si impegnerà su questo: "Ci impegniamo a creare un modello di successo nell'ambito della nuova strategia di città ospitante, mostrando un'esperienza neutra in termini di costi, positiva per il clima, sicura ... e avvincente per il mondo intero", ha affermato.
Il costo per le Olimpiadi del 2032, si stima dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 miliardi di dollari, per la maggior parte sostenuto dalle entrate dei biglietti, le sponsorizzazioni e i diritti televisivi.
L’indotto dovrebbe aggirarsi intorno ai 17 miliardi di dollari, sebbene, non solo causa forza maggiore come nel caso delle olimpiadi attuali, gli organizzatori olimpici spesso abbiano completamente sbagliato le previsioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала