Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Green Pass obbligatorio, i ristoratori del Lazio: "Perdite sui 100 milioni di euro"

© AFP 2021 / Jack GuezGreen pass
Green pass - Sputnik Italia, 1920, 21.07.2021
Seguici su
Si concretizza l'idea del green pass obbligatorio per i luoghi a rischio assembramento, comprese le attività di ristorazione. Arriva l'allarme dai commercianti su una probabile perdita ulteriore di fatturato.
All'indomani dell'approvazione da parte del Governo del decreto sul green pass obbligatorio arrivano i primi allarmi da parte dei settori. Fiepet-Confesercenti denuncia perdite per 100 milioni di euro nei ristoranti del Lazio.
"Certo, meglio il Green Pass alla chiusura forzata, ma la soluzione giusta non può essere il male minore. Per il comparto ristorativo serve buonsenso, quello che è mancato in questo anno e mezzo di emergenza pandemica" dichiara in una nota Claudio Pica, presidente della Fiepet-Confesercenti.
Il decreto al momento parla di certificazione verde per spettacoli, viaggi, sport mentre per la ristorazione al chiuso la linea prevalente è di prevedere un pass anche a chi ha effettuato soltanto una dose, oppure il tampone negativo effettuato nelle 48 precedenti.
Tuttavia il rischio di perdite economiche per gli esercizi commerciali, in particolare la ristorazione, è concreto.

Con Green Pass obbligatorio perdite di oltre 1,5 miliardi, 100 milioni solo nei ristoranti del Lazio

"Qualora il Governo decidesse di estendere il certificato obbligatorio si perderebbero complessivamente 1,5 miliardi di fatturato tra esercizi pubblici e attività turistiche, con un danno di 300 milioni di euro di fatturato per i soli bar e ristoranti" afferma Pica in riferimento ai dati di Confesercenti nazionale.
Pica ricorda inoltre che oltre il 30-40% di bar e ristoranti italiani non ha dehors o tavoli all'esterno a causa della mancanza di spazi.
Stefano Bonaccini - Presidente regione Emilia-Romagna - Sputnik Italia, 1920, 21.07.2021
Bonaccini: “Il green pass non toglie libertà ma ne offre di più, anche per le discoteche”
"Sarebbe una debacle anche per i ristoranti della Capitale e del territorio laziale - centro storico, litorale, zona dei laghi, Castelli romani ed entroterra - con perdite vicine ai 100 milioni di euro. Di fatto, il green pass rappresenta per la ristorazione una restrizione, che ci porta indietro anziché avanti, e che rischia di sferrare un nuovo colpo mortale anche ai livelli occupazionali e all'indotto della filiera agroalimentare" ha concluso Pica.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала