Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zingaretti contro Salvini: “Invitare a non vaccinarsi è come invitare a disertare in guerra”

Nicola Zingaretti - Sputnik Italia, 1920, 20.07.2021
Seguici su
Il presidente della Regione Lazio ribadisce che l’imperativo è immunizzare più persone possibili. Apre al green pass e alza l’allerta sull’aumento dei contagi.
È polemica aperta tra centrodestra e centrosinistra sulle vaccinazioni delle fasce più giovani della popolazione.
Ad attaccare le posizioni del leader della Lega Matteo Salvini sull’immunizzazione dei giovani, è il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti sul Corriere della Sera
"Invitare i giovani a non vaccinarsi è grave” ed è “una vera e propria vergogna”, “come se in guerra si invitassero le persone a disertare”.
Per Zingaretti questo atteggiamento porterà a “perdere” la battaglia contro il virus e “colpisce che si definiscano patrioti degli esponenti politici che sono contro gli italiani e contro gli interessi del Paese”.

Assembramenti ed Europei

Nel Lazio e in particolare a Roma nelle ultime settimane sono saliti i contagi anche a causa dei festeggiamenti legati alle partite degli Europei di calcio.
“A parte il fatto che non è una gara, non abbiamo perso nulla. È evidente che nell’area della più grande metropoli italiana, capitale del Paese, purtroppo la settimana degli Europei, straordinaria per la vittoria, ha inciso sulla diffusione del Covid”, ha ammesso Zingaretti.
E il governatore ha aggiunto che ci sono “segnali che i festeggiamenti hanno inciso e altri contagi ce li dobbiamo aspettare”.
Per questo motivo la Regione Lazio è in allerta anche per un eventuale aumento dei ricoveri.

Green pass ok

Zingaretti è favorevole anche all’introduzione del green pass per l’accesso a bar e ristoranti, sul modello francese.
“Ho trovato tanti ristoratori e negozianti che sarebbero felici di poter scrivere sulla porta ‘locale 100% Covid free’. Il green pass può essere un’opportunità, può incentivare le persone a sedersi a un tavolo o entrare in un negozio”.
E sull’obbligo vaccinale per tutti proposto dal segretario Pd Enrico Letta, Zingaretti rincara: “Figuriamoci se non sono d’accordo”, perché “in estreme condizioni non bisogna avere paura di introdurre misure straordinarie ed eccezionali almeno per un periodo transitorio e per alcune categorie”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала