Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Whirlpool, lavoratori occupano i binari dell'Alta Velocità della stazione di Napoli - Video

© Fiom-CgilProtesta lavoratori Whirlpool Napoli
Protesta lavoratori Whirlpool Napoli - Sputnik Italia, 1920, 20.07.2021
Seguici su
Prosegue la mobilitazione dei lavoratori di Whirlpool Napoli, dopo la decisione della multinazionale di avviare le procedure di licenziamento collettivo.
I dipendenti Whirlpool hanno manifestato questa mattina alla stazione "Garibaldi" di Napoli. Con un vero e proprio blitz, più di 150 lavoratori si sono diretti verso i binari della linea ad Alta Velocità, bloccando il traffico dei treni in entrata e uscita.
L'occupazione dei binari ha provocato ritardi e disagi per i viaggiatori. La protesta di martedì si inserisce nell'ambito delle mobilitazioni iniziate dopo l'avvio della procedura di licenziamento collettivo dei 320 dipendenti dello stabilimento di via Argine. Decisione contestata da lavoratori e sindacati, che chiedevano in alternativa l'adozione delle settimane di cassa integrazione messa a disposizione dal governo e raccomandata nell'accordo raggiunto con Confindustria.
© Fiom-CgilProteste Whirlpool Napoli
Proteste Whirlpool Napoli - Sputnik Italia, 1920, 20.07.2021
Proteste Whirlpool Napoli
I sindacati chiedono l'intervento del presidente del Consiglio, Mario Draghi, perché "se passa Whirlpool non sarà facile fermare l'ondata di licenziamenti" in Italia.
"Il Governo deve intervenire subito per fermare questa scelta scellerata di licenziare. Napoli è piena di lavoro ed era stata proposta una cassa integrazione gratuita. Invece la società si accanisce contro il Sud e contro i lavoratori di Napoli", ha dichiarato ai giornalisti Antonio Accurso, segretario generale aggiunto Uilm Napoli e Campania.
Lo scorso 14 luglio, durante una visita al carcere di Santa Maria Capua Vetere, una delegazione di lavoratori Whirlpool Napoli aveva incontrato Draghi. Il premier aveva espresso il sostegno ai lavoratori, che hanno chiesto di intervenire per il ritiro della procedura di licenziamento.
Il giorno successivo i lavoratori hanno occupato l'aeroporto "Capodichino" di Napoli.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала