Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

PornHub lancia "Classic Nudes", la Galleria degli Uffizi diffida società per mancate autorizzazioni

© Foto : PornHubSpot pubblicitario di PornHub per il lancio di "Classic Nudes"
Spot pubblicitario di PornHub per il lancio di Classic Nudes - Sputnik Italia, 1920, 20.07.2021
Seguici su
Il colosso PornHub ha lanciato un progetto denominato "Classic Nudes" che prevede l'utilizzo delle immagini di opere d'arte presenti nei musei. Tra questi anche alcuni dipinti della Galleria degli Uffizi.
La Galleria degli Uffizi di Firenze è pronta a diffidare la società del porno PornHub in seguito al lancio di uno spot pubblicitario per il progetto "Classic Nudes".
Il progetto lanciato da Ilona Staller, in arte Cicciolina, tramite un video Youtube mostra quest'ultima nei panni della Venere di Botticelli mentre sponsorizza una nuova guida interattiva per alcune delle scene più "sexy" presenti nelle opere d'arte dei musei di tutto il mondo.
"Alcuni dei porno migliori di tutti i tempi non sono su Pornhub. Si trovano in un museo" dichiara Ilona Staller nello spot.
Tra le opere considerate parte dell'arte erotica ci sono le Bagnanti di Cezanne, la Maya Desnuda di Goya, l'Origine del mondo di Courbet, le statue in marmo di Afrodite, ma anche la Venere di Urbino o la Nascita di Venere di Botticelli. Alcune di queste opere si trovano alla Galleria degli Uffizi.
Tuttavia il direttore della Galleria Eike Schmidt ha parlato di violazione di copyright in quanto non sono state richieste autorizzazioni per l'uso delle opere. Già in questo pomeriggio la diffida nei confronti di MindGeek Holding, società lussemburghese proprietaria del sito Pornhub potrebbe essere formalizzata.
Pornhub logo on a computer screen with a magnifying glass - Sputnik Italia, 1920, 11.12.2020
MasterCard e Visa interrompono i propri servizi di pagamento su Pornhub
Il Louvre ha fatto sapere di aver già affidato al proprio ufficio legale il compito di istruire una pratica sulla mancata richiesta di autorizzazioni.
La stessa strada per la diffida potrebbe essere seguita dagli altri musei citati all'interno dello spot pubblicitario come il Museo d'Orsay di Parigi, il Metropolitan Museum of Modern Art di New York, il Prado di Madrid e la National Gallery di Londra.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала