Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Confindustria propone estensione del green pass anche nelle aziende

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaLavoro in fabbrica
Lavoro in fabbrica - Sputnik Italia, 1920, 20.07.2021
Seguici su
In una lettera interna del direttore generale di Confindustria Francesca Mariotti si legge come l'organizzazione proponga la resa obbligatoria del green pass per gli ambienti di lavoro.
Anche l'organizzazione di Confindustria si è espressa riguardo la questione del green pass, centro del dibattito politico delle ultime settimane connesso anche alla nuova risalita dei contagi. Le dichiarazioni riguardano una lettera del direttore generale di Confindustria Francesca Mariotti.
Secondo quanto affermato dall'organizzazione, è necessario rendere obbligatorio il green pass anche nei contesti aziendali per consentire lo svolgimento dei processi produttivi nel rispetto delle libertà individuali.

"L'esibizione di un certificato verde valido dovrebbe rientrare tra gli obblighi di diligenza, correttezza e buona fede su cui poggia il rapporto di lavoro. In diretta conseguenza di ciò, il datore, ove possibile, potrebbe attribuire al lavoratore mansioni diverse da quelle normalmente esercitate, erogando la relativa retribuzione" si legge nella lettera, indirizzata al sistema e rivelata da alcuni organi di stampa.

Nel caso di mancato certificato, secondo quanto affermato da Confindustria, le aziende potrebbero non ammettere il dipendente a lavoro o sospenderlo senza salario.
"Qualora ciò non fosse possibile, il datore dovrebbe poter non ammettere il soggetto al lavoro, con sospensione della retribuzione in caso di allontanamento dell'azienda" continua la lettera.

Proposta di Confindustria su estensione uso green pass in azienda

Confindustria afferma inoltre di stare lavorando ad una proposta normativa sull'estensione dell'utilizzo del green pass per accedere ai contesti aziendali.
"(La proposta, ndr) costituisce, dopo la disponibilità alle vaccinazioni nei luoghi di lavoro, un ulteriore contributo delle imprese a tutela della salute pubblica" ha affermato Confindustria.
Nell'illustrare la proposta, Mariotti sottolinea che nonostante l'avanzamento della campagna di vaccinazione in Italia, ci siano percentuali consistenti di lavoratori che scelgono liberamente di non sottoporsi alla vaccinazione anti-COVID19.
"Esponendo di fatto a un maggior rischio di contrarre il virus se stessi e la pluralità di soggetti con cui, direttamente o indirettamente, entrano in contatto condividendo in maniera continuativa gli ambienti di lavoro" afferma il direttore generale.
Matteo Renzi - Sputnik Italia, 1920, 19.07.2021
Renzi dice sì a green pass e le zone rosse le riserverebbe ai no vax
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала