Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'imam di Malmö bandisce la bandiera svedese e invita a “schiacciare la testa agli ebrei”

© Foto : Stefan LinsBandiera svedese
Bandiera svedese - Sputnik Italia, 1920, 19.07.2021
Seguici su
L'imam di Malmö, Basem Mahmoud, lo stesso che in precedenza aveva definito gli ebrei “una progenie di maiali e scimmie", si è nuovamente scagliato contro questi invitando i fedeli letteralmente a ucciderli. Durante i suoi sermoni, ha anche approntato delle invettive contro la bandiera svedese definendola un’eresia.
L'imam Basem Mahmoud, che serve nel distretto Rosengrd di Malmö, un distretto ricco di immigrati e noto per essere in cima alla lista delle “aree particolarmente vulnerabili” della Svezia, ha bandito la bandiera svedese durante uno dei suoi sermoni, nonché si è nuovamente scagliato contro gli ebrei.
Secondo il quotidiano Expressen, il motivo dell’avversione dell’imam per la bandiera svedese sarebbe che contiene una croce, simbolo cristiano, e quindi secondo lui inappropriato.
Basem Mahmoud si è detto infastidito dal fatto che molti studenti celebrassero la loro immatricolazione ballando per le strade e sventolando la bandiera del loro Paese.
"Coloro che portano croci non dovrebbero essere perdonati, perché è nostra convinzione che queste persone siano eretici", avrebbe detto in un sermone nella moschea al-Sahaba di Rosengård.
“Se qualcuno indossa inconsapevolmente una croce sui vestiti, gli ordiniamo di togliersela. Ogni volta che il profeta vedeva una croce su un panno o sui vestiti di qualcuno o altro, la distruggeva”, ha affermato.
Durante un altro recente sermone a luglio, Basem Mahmoud si era concentrato sulla Palestina, sostenendo che tutti i musulmani del mondo dovrebbero liberare unendosi. Inoltre aveva sollecitato l'uccisione degli ebrei, citando gli Ḥadīth, cioè i racconti sulla vita del profeta Maometto che sono parte costitutiva della cosiddetta Sunna, la seconda fonte della Legge islamica dopo lo stesso Corano.
“Il Giorno del Giudizio non arriverà finché i musulmani non combatteranno gli ebrei e li uccideranno. Gli ebrei si nasconderanno dietro le rocce e gli alberi, ma le rocce e gli alberi diranno: Oh, musulmano, c'è un ebreo dietro di me. Vieni e uccidilo", ha detto, come citato da Expressen.
Inoltre l’Imam avrebbe anche esortato a “conquistare la moschea di al-Aqsa”, che è una delle moschee più importanti dell'Islam, situata sul Monte del Tempio a Gerusalemme, nonché a “schiacciare e picchiare le teste degli ebrei”.
“Insegna questo ai tuoi figli. Se tu stesso non sei qualificato per questo e Dio non te lo comanda, allora insegna a farlo a tuo figlio e a tuo nipote", ha aggiunto.
In ancora un altro sermone, ha detto che è permesso salutare solo i musulmani perché tutti gli altri sono "infedeli".
“Non salutare i non musulmani. Se una persona infedele ti saluta e ti dice: ‘Salam-Aleikum’ (La pace sia con te), rispondigli come rispondeva il Profeta agli ebrei, gli ebrei ingiusti che hanno ucciso i profeti e che vogliono controllare l'universo. Maledetti loro, siano perduti”.

Recidivo ma la polizia è ancora in attesa di istruzioni

Questa non è la prima volta che Basem Mahmoud attacca gli ebrei. In precedenza, aveva ricevuto l'attenzione nazionale per aver chiamato gli ebrei "la progenie di maiali e scimmie". Nel dicembre 2020, la Jewish Youth Association lo ha denunciato alla polizia per incitamento all'odio contro i gruppi etnici. Le indagini preliminari sono ancora in corso e le forze dell'ordine sono in attesa di ulteriori istruzioni dai pm.
Circa il 90% degli abitanti di Rosengård ha origini straniere, con paesi musulmani come Iraq, Libano, Bosnia-Erzegovina e Afghanistan come principali paesi di origine.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала