Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Finanza fintech, ecco come aiuta piccole e medie imprese anche in Italia

© Foto : Robert & Mihaela VicolUcraina e banca di sviluppo statale tedesca KfW firmeranno giovedì un accordo per un prestito del valore di 200 milioni di euro
Ucraina e banca di sviluppo statale tedesca KfW firmeranno giovedì un accordo per un prestito del valore di 200 milioni di euro - Sputnik Italia, 1920, 19.07.2021
Seguici su
Le piccole e medie imprese, ma anche i consumatori alla ricerca di nuove risorse finanziarie per alimentare i propri progetti, da anni possono contare sulle società fintech, ma ora il "fenomeno" è esploso.
L’Italia refrattaria al cambiamento e che preferisce accontentarsi di quel che ha piuttosto che lasciarsi convincere dalle innovazioni, sta credendo molto più di prima alle nuove forme di finanziamento delle proprie attività commerciali.
In particolare, spiega L’Economia del Corriere, piccole e medie imprese con la crisi economica scatenata dalla pandemia si rivolgono in modo crescente alle forme di finanza complementare fornite dalle cosiddette società del fintech (tecnofinanza), molto più dinamiche e che sono più adatte ai tempi fornendo servizi rapidissimi e in tempo reale, erogando in 48 ore finanziamenti senza molte garanzie e con costi tagliati dalle nuove tecnologie implementate negli strumenti finanziari.
ItaliaFintech, racconta all’Economia del Corriere che il loro settore è letteralmente esploso passando da 533,9 milioni di euro dei primi sei mesi del 2020, agli attuali 1,6 miliardi di euro di prestiti erogati.
Sono 4.295 le piccole e medie imprese italiane che hanno scelto le nuove vie di finanziamento delle proprie attività economiche, ma lo scorso anno erano soltanto 1.755.
Anche il prestito al consumo è aumentato da 44,9 milioni di euro a 85,9 milioni di euro e coinvolge 10 mila consumatori circa.
Una finanza complementare si diceva, che non sostituisce quella bancaria e che tuttavia offre nuove strade per chi spesso trova le porte chiuse nei canali tradizionali.
Le società che operano in questo settore nuovo, ma non poi così tanto recente, sono finanziate dai fondi di investimento e dalle assicurazioni. Questi mettono a piccole dosi i soldi nelle imprese per aiutarle a crescere.
Una nuova via, come nuova sarà l’economia del post-pandemia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала