Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Amministrazione Biden accusa la Cina di aver attaccato i server per gestione e-mail di Microsoft

© AP Photo / Andy WongBandiere Cina USA
Bandiere Cina USA - Sputnik Italia, 1920, 19.07.2021
Seguici su
Le agenzie di intelligence statunitensi hanno pubblicato una nota congiunta, accusando la Cina di attività informatiche dannose e rivelando più di 50 tattiche presumibilmente utilizzate da hacker nell'orbita di Pechino.
"L'Agenzia per la sicurezza nazionale (Nsa), l'Agenzia di sicurezza per la cyber-sicurezza e le infrastrutture (Cybersecurity and Infrastructure Security Agency, Cisa) e l'Fbi valutano che l'attività informatica dannosa sponsorizzata dalla Repubblica Popolare Cinese come una grave minaccia per le risorse del cyber-spazio degli Stati Uniti e degli alleati. Gli hacker sponsorizzati dallo Stato prendono di mira in modo aggressivo il personale e le organizzazioni statunitensi e alleate politiche, economiche, militari, educative e le infrastrutture critiche per rubare dati sensibili, tecnologie chiave critiche ed emergenti, proprietà intellettuale e informazioni di identificazione personale" si afferma nella nota congiunta sulla sicurezza informatica (CSA).
Il CSA ha svelato oltre 50 tattiche e tecniche che si dice siano state utilizzate da cyber attori sponsorizzati dallo stato cinese per colpire le reti statunitensi e alleate.
La Casa Bianca - Sputnik Italia, 1920, 08.07.2021
Casa Bianca avverte: se Mosca non fa nulla agiremo noi contro hacker in Russia
La Nsa, la Cisa e l'Fbi affermano che gli hacker cinesi sponsorizzati dallo Stato hanno analizzato Microsoft 365, hanno utilizzato dispositivi VPS a breve termine per scansionare e sfruttare le vulnerabilità di Microsoft Exchange Outlook Web Access per installare una web shell ed ottenere l'accesso alle risorse.
Oltre alle agenzie di intelligence anche l'amministrazione americana ed i suoi alleati ritengono che gli hacker legati al ministero della Sicurezza dello Stato cinese (MSS) siano stati coinvolti negli attacchi informatici al software di posta elettronica Microsoft Exchange.
"Il governo degli Stati Uniti, insieme ai nostri alleati e partner, attribuisce con certezza la responsabilità ad attori informatici affiliati al MSS", ha detto ai giornalisti un alto funzionario dell'amministrazione statunitense.
Il ministro degli Esteri del Regno Unito Dominic Raab analogamente ha sostenuto che gruppi sostenuti dallo Stato cinese hanno effettuato attacchi di hacking sul server di Microsoft Exchange.
"L'attacco informatico al server Microsoft Exchange da parte di gruppi sostenuti dallo Stato cinese è stato un modello di comportamento spericolato ma familiare", ha affermato Raab, citato in una nota del Foreign Office.
"Il governo cinese deve porre fine a questo sistematico sabotaggio informatico, in caso contrario deve aspettarsi che ne verrà tenuto conto", ha aggiunto Raab.
La Cina ha ripetutamente respinto le accuse occidentali di essere dietro alcuni attacchi informatici, esprimendo la disponibilità a collaborare in materia di sicurezza informatica. Secondo il ministero degli Esteri cinese, con il pretesto della difesa informatica, gli Stati Uniti esercitano pressioni sulle aziende di altri Paesi, cercando di estromettere i concorrenti e mantenere la propria egemonia sul web.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала