Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Regioni provano a convincere non vaccinati, 5 Regioni si chiudono a riccio

© Sputnik . Evgeny UtkinLe ragazze sono pronte a scattare le foto
Le ragazze sono pronte a scattare le foto - Sputnik Italia, 1920, 18.07.2021
Seguici su
L'estate del 2021 potrebbe essere ricordata come quella delle strette anti-Covid, neppure nell'estate del 2020 così tante iniziative. La variante delta scompiglia i piani estivi.
5 Regioni italiane sono a rischio zona gialla se non verranno modificati i parametri sanitari con cui il Ministero della Salute valuta il passaggio di fascia.
Tra loro c’è sicuramente la Sardegna, che ancora una volta si trova a dover fare più controlli in ingresso ai turisti. A giorni o ad ore la firma dell’ordinanza regionale.
Ma la prudenza e i controlli sono in vigore già in Campania, e poi la Sicilia, l’Abruzzo. Presto anche l’Emilia-Romagna potrebbe elevare un filtro per maggiori controlli in ingresso, almeno negli aeroporti e presso i maggiori scali ferroviari con tampone rapido o molecolare a chi rientra.
La lista è però lunga, perché il Lazio da sempre si affida ad un protocollo di intesa con la Croce Rossa, il Piemonte ci pensa e si preparano anche la Liguria e la Lombardia.
Insomma è corsa contro il tempo per evitare il coprifuoco notturno come a Mykonos in Grecia o peggio ancora di vedere le perle del turismo italiano trasformarsi in zone rosse come potrebbe accadere a Pantelleria dove è esploso un focolaio tra giovani, 26 casi, dopo una festa privata.
Vaccinazione con Sputnik V a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 17.07.2021
Regione Lombardia ad un passo dall’immunità di comunità. Chi si vaccina fa test epatite C gratis

La campagna vaccinale

Si punta alla campagna vaccinale allora, ma come convincere i reticenti e quelli che l’hanno fatta slittare a dopo le vacanze per evitare l’incomodo di dover fare la seconda dose sotto l’ombrellone?
All’appello non mancano solo 2,4 milioni di over 60 che non hanno ancora voluto fare la prima dose, mancano anche quelli della fascia 50-59 anni e di questi sono il 26,4% quelli in attesa di prima dose. Risulta dal nuovo rapporto della struttura commissariale e lo riporta l’agenzia Ansa.
Come convincere, ancora, 221.354 tra personale docente e non docente a vaccinarsi? Rispetto a 7 giorni fa solo in due mila hanno ricevuto la prima dose.
Basteranno iniziative come quella dell’ospedale Niguarda di Milano, dove a chi fa il vaccino regalano il test per rilevare l’epatite C?
O forse sarà l’imposizione del green pass negli stadi e alle fiere a convincere un’altra fetta di italiani a prenotarsi per ricevere il vaccino. È oggettivo che l’imposizione del green pass per entrare allo stadio è una potente “leva vaccinale”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала