Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capo di Stato Maggiore Usa parla di rischio di "grande guerra tra potenze"

© AP Photo / Lauren Victoria BurkeIl generale Mark Milley
Il generale Mark Milley - Sputnik Italia, 1920, 18.07.2021
Seguici su
L'amministrazione Biden ha continuato la strategia dei precedenti presidenti, provocando di fatto l'avvicinamento di Russia e Cina grazie alla politica di sanzioni statunitensi e alle manovre militari ostili vicino ai confini dei due Paesi.
Il capo del Joint Chiefs of Staff (Stato Maggiore dell'esercito Usa) il generale Mark Milley, ha avvertito dei pericoli di una nuova escalation globale tra le grandi potenze, mentre propagandava la capacità dell'alleanza occidentale di impedire che uno scenario del genere si concretizzasse.
Parlando all'inaugurazione del nuovo comando congiunto di forze a Norfolk, un centro operativo incaricato di contrastare una "Russia risorgente" nell'Atlantico, Milley ha avvertito che la missione di questo comando in caso di guerra sarebbe quella di "combattere la battaglia dell'Atlantico”.
Le forze aeree e navali della NATO hanno svolto esercitazioni nel Mar Nero vicino a Varna in Bulgaria - Sputnik Italia, 1920, 17.07.2021
Bulgaria: forze della NATO effettuano esercitazioni nel Mar Nero
"Vi direi che la sopravvivenza della Nato, il successo o il fallimento in combattimento in una futura guerra in Europa, dipenderà in gran parte dal successo o dal fallimento di questo comando", ha ipotizzato il generale, usando una retorica in stile da Guerra Fredda.
“Secondo me, il mondo sta entrando in un periodo di potenziale instabilità, poiché alcune nazioni – non tutte, ma alcune – e chiaramente gruppi terroristici e forse alcuni attori canaglia stanno cercando di compromettere e sfidare l'ordine internazionale esistente. E cercano di indebolire il sistema di cooperazione e sicurezza collettiva che esiste da tempo", ha aggiunto Milley, senza menzionare a quali "nazioni" nello specifico si riferisse.
L'"ordine internazionale" a cui fa riferimento Milley è probabilmente un'allusione alle conferenze tenute tra il 1944-1945 dai leader delle nazioni alleate, che portarono alla creazione delle Nazioni Unite e alla formazione di un ordine del Dopoguerra volto a scongiurare lo scoppio di un'altra grande guerra globale.
Le massime cariche dello Stato russo, tra cui il presidente Vladimir Putin e il ministro degli Esteri Sergey Lavrov, si sono riferiti ripetutamente all'ordine internazionale del secondo dopoguerra, ma di recente hanno accusato gli Stati Uniti e i loro alleati di tentare di distruggere quest'ordine mettendo in discussione il ruolo di Mosca nella vittoria sul nazismo ed espandendo la Nato fino ai confini della Russia dopo il crollo dell'Unione Sovietica.
L'amministrazione Biden ha continuato la strategia dei precedenti presidenti, provocando di fatto l'avvicinamento di Russia e Cina grazie alla politica di sanzioni statunitensi e alle manovre militari ostili vicino ai confini dei due Paesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала