Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Parigi, paura altro attentato al Bataclan ma stavolta è solo falso allarme

© Facebook/bataclanLa porta di Banksy del Bataclan
La porta di Banksy del Bataclan - Sputnik Italia, 1920, 17.07.2021
Seguici su
Venerdì la polizia ha isolato il quartiere del Bataclan a causa di un'auto abbandonata vicino al tristemente famoso teatro dopo che il conducente si era scagliato alla guida sui tavoli all’aperto di un ristorante. L’episodio ha riportato alla memoria dei testimoni la tragedia del 13 novembre 2015.
Questa volta si è trattato di un falso allarme ma ai presenti il comportamento del conducente della Smart che la sera di venerdì 16 luglio intorno alle 19:00 si è prima scagliato intenzionalmente contro i tavoli della terrazza del ristorante Soya in rue de la Pierre Levée, nell’11° arrondissement di Parigi, per poi andare a fermarsi e abbandonare l’auto proprio di fronte al Bataclan, non poteva non ricordare i tragici eventi di quel 13 novembre del 2015, quando persero la vita 130 persone.
Non meno allarmati sono stati gli agenti di polizia, subito allertati e schierati in gran numero, che sono intervenuti invitando prima di tutto i clienti dei ristoranti a non uscire, per poi approntare un ampio perimetro di sicurezza. Successivamente è intervenuta una squadra di sminatori per verificare che l’auto non fosse carica di esplosivo.
Fortunatamente l’auto era pulita, per quanto l’azione del conducente, tuttora ricercato, sia apparsa molto sospetta.

Paura emulazioni

Il Bataclan, dopo i tragici fatti del 2015, è divenuto un simbolo anche emulativo per terroristi e squilibrati vari in Francia - a metà gennaio 2019, un automobilista aveva cercato anch’egli di utilizzare la sua auto come ariete contro la terrazza di un caffè nei pressi di Montpellier dopo aver chiamato il numero di emergenza dei vigili del fuoco, per informarli che avrebbe fatto una carneficina "come al Bataclan", mentre solo tre mesi più tardi un uomo è stato arrestato per aver inviato e-mail minatorie a diverse prefetture promettendo "un Bataclan a settimana" se la Francia avesse continuato a esprimere la sua opinione sulle elezioni in Algeria.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала