Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Missionaria italiana uccisa in Perù, prese quattro persone accusate dell’omicidio

CC0 / Alexas_Fotos / La croce di una chiesa
La croce di una chiesa - Sputnik Italia, 1920, 16.07.2021
Seguici su
Prese quattro persone accusate di essere responsabili dell'omicidio della missionaria vicentina. Lei nell'ultima confessione rivelò di voler incontrare il Padre.
Arrestate quattro persone in Perù per l’uccisione della missionaria laica italiana, Nadia De Munari, di anni 50, e originaria di Schio (Vicenza).
La donna morì il 24 aprile scorso a seguito delle ferite riportate durante l’aggressione avvenuta nella notte tra il 20 e il 21 aprile.
Secondo le fonti riportate dall’Ansa, due degli arrestati sono interni alla comunità dove la De Mauri lavorava e le altre due abitano nelle vicinanze della struttura.
La Procura di Roma aveva aperto un fascicolo di indagine contro ignoti, ed aveva affidato le indagini ai carabinieri del Ros che collaborano con le autorità locali.
La missionaria gestiva cinque asili e una scuola elementare nella baraccopoli di Nuevo Chimbote, potrebbe essere maturato in questo contesto l’omicidio della donna. La donna era stata infatti aggredita a colpi di machete nella sua camera, mentre dormiva, la notte tra il 20 e il 21 aprile di quest’anno.

La testimonianza del suo confessore

Al Vatican News, il suo confessore, padre Armando Zappa, aveva raccontato cosa la missionaria le aveva detto durante l’ultima confessione.
“Mi disse: ‘Padre, non ce la faccio più, il male è troppo forte, e distrugge il bene che cerchiamo di fare’. Io le risposi: ‘Non temere Nadia, il bene vincerà il male, ma questo cammino passa sotto la croce’. Non credevo che queste parole diventassero profetiche e si realizzassero così rapidamente. E poi aggiunse: ‘Desidero incontrare il Padre’. Ora è dove ha desiderato tanto arrivare”, ha testimoniato padre Zappa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала