Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mafia e rifiuti, così truffavano i Comuni del Palermitano e si compravano le supercar

© Depositphotos / Giuseppe AnelloМашина финансовой гвардии Италии
Машина финансовой гвардии Италии - Sputnik Italia, 1920, 16.07.2021
Seguici su
L'operazione Cogenesi è partita nel 2018 da una attività investigativa dei Carabinieri e si è poi ampliata al ramo finanziario di una attività illecita che ha riguardato lo smaltimento dei rifiuti solidi.
Nel mirino della Guardia di Finanza la Co.Ge.Si. una società con sede a Partinico (Palermo), che operando nel contesto della raccolta dei rifiuti nei comuni del palermitano ha potuto indebitamente partecipare a gare di appalto pubbliche grazie alla connivenza di un dipendente comunale del Comune di Partinico.
Per tre soggetti sono scattati gli arresti domiciliari eseguiti in collaborazione con i Carabinieri, sono gli amministratori di diritto e di fatto di imprese operanti nel settore dei rifiuti, per una quarta persona è scattato l’obbligo di dimora.
Gli indagati sono accusati di bancarotta fraudolenta, intestazione fittizia di beni e quote societarie, inadempimento di contratti per pubbliche forniture, utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, riciclaggio e autoriciclaggio.
Nella pratica gli imprenditori, già raggiunti in passato da interdittiva antimafia, grazie alla connivenza del dipendente comunale e ad operazioni fittizie, erano riusciti a far crescere il capitale sociale della Co.Ge.Si. Srl, al fine di partecipare a gare di appalto più cospicue.
In un secondo momento, la Co.Ge.Si. è stata fatta fallire in modo pilotato, svuotandola della sua liquidità, in parte usata per acquistare imbarcazioni, orologi e supercar, ed in parte per costituire una nuova impresa, la Eco Industry srl con sede nel comune di San Giuseppe Jato (Pa), allo scopo di commettere gli stessi reati.
La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per un ammontare complessivo superiore ai 2 milioni e mezzo di euro, tra cui due autovetture di lusso e un immobile situato a San Cipriello (Pa).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала