Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Disastro inondazioni in Germania, almeno 81 morti e centinaia di dispersi

© REUTERS / Leon Kuegeler Alluvioni in Germania
Alluvioni in Germania - Sputnik Italia, 1920, 16.07.2021
Seguici su
Quella che in Germania è stata definita la peggiore inondazione mai avvenuta a memoria d’uomo, ha ucciso almeno 81 persone nell’Ovest del Paese ma si teme che il bilancio possa aggravarsi visto il gran numero di dispersi che mancano ancora all’appello.
L’inondazione non ha colpito anche Belgio e Olanda ma è nel Nord Reno-Westfalia e nella Renania-Palatinato, in Germania, che il bilancio è stato impietoso – almeno 81 morti e dispersi ancora a centinaia.
"Temo che vedremo la piena portata del disastro solo nei prossimi giorni", ha detto la cancelliera Angela Merkel da Washington, dove ha incontrato il presidente Joe Biden.
Neppure nel vicino Belgio la furia degli elementi è stata clemente, i morti contati lì sono stati almeno nove, con quattro dispersi e l’esercito mobilitato per aiutare i soccorritori e le evacuazioni con case sott'acqua da mercoledì nella località turistica di Spa.
Anche Lussemburgo e Olanda sono stati duramente colpiti dai torrenti d'acqua, con migliaia di evacuati nella città di Maastricht.
Nel devastato distretto di Ahrweiler, nella Renania-Palatinato, circa 1.300 persone risultano disperse, anche se le autorità locali hanno riferito alla Bild che il numero così elevato probabilmente è dovuto alle reti telefoniche danneggiate e l’impossibilità di contattare i cittadini. Il numero dei dispersi effettivi più realistico sembra quello indicato dal ministro dell'Interno regionale Roger Lewentz all'emittente SWR:
"Crediamo che ci siano ancora 40, 50 o 60 persone disperse, e quando non si hanno notizie di persone per così tanto tempo ... si deve temere il peggio. Probabilmente il numero delle vittime continuerà ad aumentare nei prossimi giorni", ha aggiunto.

La situazione potrebbe addirittura peggiorare

In alcune parti dell’Ovest sono previste ulteriori piogge, con un livello dell’acqua nel fiume Reno e nei suoi affluenti che, già inquietante, rischia di aumentare ulteriormente.
Anche il fiume Mosa in piena “appare molto pericoloso per Liegi”, città belga di 200mila abitanti, ha detto il presidente della regione vallona Elio Di Rupo, mentre ad aggravare il problema c’è una vicina diga che si teme possa cedere.

Dito indice sul riscaldamento globale

Poiché un'atmosfera più calda effettivamente trattiene più acqua, un riscaldamento climatico aumenta il rischio e l'intensità di inondazioni dovute a precipitazioni estreme. Questo fenomeno fisico, quando associato a uno scarso drenaggio, dovuto magari a deforestazione, e un’espansione edilizia in zone alluvionali, realizza la combinazione ideale per disastri come quelli cui si è assistito in questi giorni.
Tali considerazioni hanno riportato il cambiamento climatico al centro della campagna elettorale tedesca in vista del voto parlamentare del 26 settembre. I candidati politici si sono affrettati ad aprire una guerra di offerte al rialzo sul clima dopo le inondazioni.
Il premier del Nord Reno-Westfalia, Armin Laschet, candidato conservatore in corsa per succedere alla Merkel, ha chiesto di "accelerare" gli sforzi globali per combattere il cambiamento climatico, sottolineando il legame tra il riscaldamento globale e le condizioni meteorologiche estreme.
Non da meno il ministro degli Interni in carica Horst Seehofer che ha affermato che la Germania dovrebbe prepararsi meglio in futuro perché "questo clima estremo è una conseguenza del cambiamento climatico".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала