Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Ronzulli (FI): "Minacciata di morte per le mie battaglie per il vaccino obbligatorio"

© Filippo AttiliInfermiera prepara un vaccino
Infermiera prepara un vaccino - Sputnik Italia, 1920, 15.07.2021
Seguici su
La senatrice azzurra, dopo aver promosso l'obbligo vaccinale per medici e operatori sanitari adesso chiede l'estensione al personale scolastico.
La parlamentare di Forza Italia Licia Ronzulli è nel mirino dei No Vax per le sue battaglie a favore dell'obbligo vaccinale. Ospite giovedì mattina ad Agorà, su Rai 3, la senatrice ha denunciato di aver ricevuto perfino mail violente e perfino minacce di morte dagli antivaccinisti.
"E’ una battaglia in cui credo e sto andando avanti", ha detto Ronzulli ad Agorà.
La senatrice è stata tra le prime promotrici dell'obbligo vaccinale per medici, infermieri e operatori sanitari. Adesso chiede l'estensione dell'obbligo anche agli insegnanti, per evitare la DAD a settembre.
"La mia libertà di non vaccinarmi, finisce esattamente dove inizia la libertà di non infettarsi, che sia un paziente in ospedale che sia un bambino a scuola", ha affermato.
In realtà la senatrice ammette che tra il personale scolastico l'adesione alla campagna vaccinale è stata alta e in tutta Italia mancano all'appello circa 200 mila insegnati non ancora vaccinati. Ritiene che bisognerà trovare un modo per sensibilizzare di più e spingere a vaccinarsi.
"Se l'unico modo di portare le persone a vaccinare è quello di obbligarle, vanno obbligate", osserva.
"Io su questo - prosegue - sto facendo una battaglia che mi sta recando problemi nella vita privata, tra minacce di morte e mail di invasati No Vax, che stanno diventando una setta violenta. Ne sto pagando le conseguenze ma è una battaglia in cui credo e andrò avanti".

Le vaccinazioni in Italia

In Italia ad oggi sono state somministrate quasi 60 milioni di dosi e il 46,82% della platea ha completato il ciclo di vaccinazione, secondo i dati Aifa.
Il numero di dosi di vaccino anti- covid somministrato è 59.368.398 su 65.729.555 dosi totali. L'efficacia della campagna di vaccinazione, misurata dal rapporto tra dosi somministrate/ricevute è pari al 90,3%. Le persone che immunizzate con entrambe le dosi o con il vaccino monodose sono 25.286.020.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала