Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Commissione Europea esamina la decisione Corte UE su gasdotto Opal

© AP Photo / Geert Vanden WijngaertLa Corte di giustizia dell'Unione europea
La Corte di giustizia dell'Unione europea - Sputnik Italia, 1920, 15.07.2021
Seguici su
La Commissione Europea sta esaminando la decisione della Corte dell'UE sul gasdotto Opal, ha affermato a Sputnik un portavoce della Commissione Europea.
"La Commissione prende atto della decisione odierna. Continueremo ad esaminare questo importante verdetto della Corte di giustizia dell'Unione Europea, che apporta la necessaria chiarezza al concetto di solidarietà energetica", ha detto il portavoce.
La Corte ha confermato che è necessario per l'Unione Europea e le autorità nazionali dei suoi Stati membri tenere pienamente conto del principio di solidarietà energetica in tutte le decisioni pertinenti, ha spiegato l'interlocutore dell'agenzia.

"La Commissione Europea ha in grande stima il principio di solidarietà energetica e ha deciso di non impugnare la decisione della Corte. A seguito della decisione della Corte, la Commissione ha eseguito una valutazione del criterio di solidarietà energetica nelle decisioni sulle eccezioni e ha chiesto alle autorità nazionali di fare lo stesso", ha aggiunto il portavoce.

Nel 2016 la Commissione Europea ha esteso l'accesso di Gazprom al gasdotto Opal, che riceve gas da Nord Stream. La società aveva avuto la possibilità di riservare su diritto di esclusiva il 50% (circa 12,3 miliardi di metri cubi) dei circa 25 miliardi di metri cubi a sua disposizione di capacità di transito del gasdotto, nonché ricevere tramite aste con terzi tutto il restante 50% della capacità di transito.
Considerando che tale decisione della Commissione Europea abbia messo in pericolo la sicurezza dell'approvvigionamento di gas della Polonia a causa del trasferimento sulla rotta Nord Stream - Opal di parte dei volumi di gas precedentemente trasportati mediante altri gasdotti attraverso gli stati della regione dell'Europa centrale, Varsavia ha intentato un'azione legale contro questa decisione della Commissione Europea, si legge nel comunicato della Corte di Giustizia.
Il Tribunale dell'Unione nel 2019 ha accolto la querela e ha ribaltato la decisione, ritenendo che sia stata presa in violazione del principio di solidarietà energetica dell'UE. Secondo la decisione del Tribunale, la Commissione avrebbe dovuto esaminare l'effetto della modifica del regime che regolarizza il funzionamento del gasdotto Opal sulla sicurezza dell'approvvigionamento energetico e sulla politica energetica della Polonia.
Tuttavia, la Germania ha impugnato tale decisione del Tribunale. Ora la Corte ha bocciato il ricorso, anche questa volta con il riferimento al principio di solidarietà.
Gasdotto Baltic Pipe - Sputnik Italia, 1920, 19.06.2021
Danimarca, il garante dà l'ok alla ripresa dei lavori per il gasdotto Baltic Pipe
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала