Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Incontro tra Salvini ed il Premier Draghi: "Entro l'estate riforma della Giustizia"

© REUTERS / Antonio ParrinelloMatteo Salvini
Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 14.07.2021
Seguici su
L'incontro tenutosi tra il leader della Lega ed il premier Draghi a Palazzo Chigi è durato poco più di un'ora e sono state discusse alcune riforme con particolare attenzione a quella della giustizia, alla concorrenza ed al fisco.
Mario Draghi e Matteo Salvini hanno tenuto un incontro durato circa un'ora presso Palazzo Chigi per discutere di alcune riforme, delle prospettive economiche generali del Paese e dell'evoluzione del quadro epidemiologico.
Il leader del carroccio ha commentato in modo positivo l'incontro avvenuto con il premier affermando che con quest'ultimo "c'è una sostanziale sintonia su tutto".
"Chiunque si metterà di traverso sulle riforme, che sia Conte, che sia Grillo o che sia qualche corrente del Pd, avrà nella Lega un avversario perché la situazione economica è positiva, la situazione sportiva è positiva, e la smettano gli allarmisti di professione. La Lega c'è" ha dichiarato Salvini.
Tra i vari argomenti trattati c'è stata la discussione sulla riforma della giustizia, che secondo Salvini dovrà essere approvata entro l'estate.
"E' stato un incontro molto utile: bisogna accelerare sulle riforme ed in particolare quella della giustizia deve essere approvata entro l'estate" ha dichiarato il leader della Lega alla fine dell'incontro.

Green Pass, niente estremismi come l'idea di Macron

Tra le questioni affrontate durante l'incontro c'è stata anche la discussione sull'attuale situazione epidemiologica del Paese.
"Non siamo per gli estremismi, né da una parte né dall'altra. Il modello francese non è un modello. L'obbligo, la costrizione, chiedere il green pass per chi prende l'autobus o un caffè è fuori discussione. Cosa ne pensa Draghi? Chiedetelo a lui, ma le scelte estreme non piacciono né a me né a lui, mettiamola così" ha dichiarato Salvini ai giornalisti fuori da Palazzo Chigi.
Quest'ultimo ha poi aggiunto che il vaccino rimane una scelta consapevole, non un obbligo.
"Si può spiegare, ma non inseguo con la siringa nessuno per strada, a scuola o al ristorante [...] Ovviamente bisognerà rispettare delle regole, per situazioni di grande assembramento" ha concluso il leader della Lega.
Marta Cartabia, ministra della Giustizia - Sputnik Italia, 1920, 09.07.2021
Il M5S si spacca sulla Giustizia, ma per gli esperti il governo va nella direzione giusta
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала