Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Usa, ritiro delle truppe dall'Afghanistan completato al 95%

© AP Photo / Hoshang HashimiI militari delle truppe americane in Afghanistan
I militari delle truppe americane in Afghanistan  - Sputnik Italia, 1920, 13.07.2021
Seguici su
Il ritiro delle truppe della coalizione dall'Afghanistan è iniziato l'1 maggio e sarebbe dovuto terminare l'11 settembre, ma il presidente Usa prevede di terminare le operazioni di disimpegno entro il 31 agosto.
Il Comando centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) ha annunciato martedì che il ritiro delle truppe statunitensi dall'Afghanistan è stato completato al 95%.
"Il Comando centrale degli Stati Uniti stima che abbiamo completato oltre il 95% dell'intero processo di ritiro", si legge in un comunicato del CENTCOM aggiornato al 12 luglio.
Da quando è iniziato il ritiro delle truppe gli Stati Uniti hanno portato indietro 984 aerei C-17 carichi di materiale e ha consegnato quasi 17.074 pezzi di equipaggiamento all'Agenzia per la logistica della difesa. La maggior parte di questi equipaggiamenti non sono articoli difensivi o considerati equipaggiamento principale.
Inoltre, gli Stati Uniti hanno ufficialmente consegnato sette strutture al Ministero della Difesa afghano.

Il ritiro dall'Afghanistan

Il presidente Joe Biden ha detto che si aspetta che il ritiro delle forze statunitensi dall'Afghanistan sia completato entro il 31 agosto. La scadenza ufficiale è stata però fissata per l'11 settembre, ventesimo anniversario degli attentati terroristici agli Stati Uniti che hanno scatenato la guerra.
Il Dipartimento della Difesa ha recentemente trasferito la leadership delle truppe statunitensi in Afghanistan al comandante del CENTCOM, il generale Frank McKenzie. Funzionari della difesa hanno affermato che McKenzie manterrà le stesse autorità del suo predecessore, compresa la capacità di dirigere attacchi aerei contro i talebani* o contro altre minacce.
Il movimento talebano* sta guadagnando terreno in Afghanistan e ora controlla l'85 per cento del Paese. Pierre Henrot, consulente per la sicurezza ed ex osservatore delle Nazioni Unite, ha dichiarato la scorsa settimana a Sputnik che è improbabile che il governo afghano sia in grado di mantenere il controllo del paese dopo la partenza degli Stati Uniti.
*I talebani sono un'organizzazione terroristica bandita in Russia
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала