Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

UE preparerà le sanzioni contro il Libano entro fine luglio

© Sputnik . Zahraa El AmirProteste in Libano
Proteste in Libano - Sputnik Italia, 1920, 13.07.2021
Seguici su
Il capo della diplomazia europea Josep Borrell ha dichiarato che il regime di sanzioni nei confronti del Libano dov'è in corso una duratura crisi politica potrebbe essere adottato entro la fine di questo mese.
"I ministri hanno raggiunto la comprensione reciproca politica riguardo la necessità di un regime di sanzioni contro i responsabili della situazione attuale in Libano. Un documento giuridico potrebbe essere pronto già nella fine del mese", ha dichiarato Borrell in una conferenza stampa sugli esiti della riunione dei ministri degli Esteri dell'UE a Bruxelles.
L'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell, che si era recato recentemente a Beirut, ha osservato che, secondo la sua impressione, gli europei sono più interessati nelle ricerche di una soluzione politica che i politici libanesi stessi.
"Hanno bisogno di un governo per evitare che crolli il paese. Questo governo deve avere la possibilità di condurre riforme, tutelare i propri cittadini. Ciò corrisponde agli interessi di tutti i libanesi a prescindere dalla religione o dall'orientamento politico", ha concluso Borrell.

Una crisi senza precedenti

Il Libano sta affrontando una profonda crisi economica e politica dall'autunno 2019. Da quel momento due governi hanno rassegnato le dimissioni: di Said Hariri (dopo le proteste) e di Hassan Diab (dopo la forte esplosione nel porto di Beirut). A fine settembre 2020 le autorità avevano intenzione di annunciare il nuovo consiglio dei ministri con a capo Mustapha Adib. Tuttavia il 26 settembre Adib ha annunciato le proprie dimissioni e il rifiuto di formare il nuovo governo, motivando la decisione con il fatto che i gruppi non hanno rinunciato alla politicizzazione del processo di formazione del governo.
Cocaina - Sputnik Italia, 1920, 24.04.2021
Libano, ex capo del reparto anti-droga accusato di furto delle sostanze stupefacenti sequestrate
A fine ottobre l'incarico di premier è stato nuovamente assegnato a Hariri. Quest'ultimo ha dichiarato di essere pronto a formare il consiglio dei ministri in maniera operativa per avvalersi di un'iniziativa di sostegno francese. Di fatto però Hariri tuttora non ha trovato un gabinetto di compromesso che soddisfi tutte le parti politiche del Libano.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала