Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Snam si tuffa nel futuro e inaugura a Bologna il suo primo TecHub

© SnamGnl Italia, Snam
Gnl Italia, Snam - Sputnik Italia, 1920, 13.07.2021
Seguici su
Un passo verso la digitalizzazione delle attività della compagnia, l'idrogeno verde e l’abbattimento delle emissioni.
Un piano da 500 milioni di euro che porterà da oggi al 2024 Snam in un futuro sempre più sostenibile e digitale.
E il primo obiettivo di questo percorso è stato raggiunto con l’inaugurazione del primo distretto del futuro della compagnia energetica, il TecHub di Bologna, tassello della trasformazione digitale della società.
Il centro è interamente gestito con l'ausilio di tecnologie digitali funzionali all'abbattimento delle emissioni, al miglioramento della sicurezza e resilienza delle infrastrutture e all'efficienza operativa sul territorio e si immerge nella Silicon Valley emiliana con l’obiettivo di sfruttare la collaborazione con l’università di Bologna e con le startup che gravitano nella zona.

L'amministratore delegato di Snam, Marco Alverà, ed il prorettore dell'Università Alma Mater Studiorum di Bologna, Antonino Rotolo, hanno firmato un accordo per attività di ricerca, sviluppo e innovazione nelle tecnologie dell’idrogeno verde e l’industria IoT (Industrial internet of things) e trasferimento tecnologico.

Un distretto hi-tech

L’obiettivo del TecHub è quello di poter trasmettere e analizzare in tempo reale una quantità di dati giornaliera 100 volte superiore a quella attuale e così poter ottimizzare la gestione delle attività, monitorare le emissioni, i consumi e prevedere la domanda.
Il distretto centro-orientale di Snam, dove si concentrano molti snodi energetici, gestisce e controlla oltre 4.000 chilometri di metanodotti, 80 impianti di riduzione e più di mille punti di riconsegna tra Emilia-Romagna e Marche.
Per Alverà “l'avvio del TecHub di Bologna è una tappa chiave del percorso di digitalizzazione della nostra rete, che diventerà sempre più intelligente, sicura e pronta alla transizione ecologica, anche attraverso il trasporto di gas rinnovabili come biometano e idrogeno”.
E sull’idrogeno verde e moderno Snam punta forte. Un mese fa l’annuncio dell'avvio dell'Hydrogen Innovation Center, primo polo di eccellenza nazionale per le tecnologie dell'idrogeno per aggregare partner industriali e centri di ricerca universitari per accelerare lo sviluppo del settore e contribuire al raggiungimento degli obiettivi climatici nazionali ed europei.
La prima sede dell'Hydrogen Innovation Center sarà inaugurata a Modena, nell'ambito di un accordo di collaborazione tra Snam e l'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала