Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Latina, due arresti per scambio politico mafioso

© Foto : StellantisCarabinieri in azione
Carabinieri in azione - Sputnik Italia, 1920, 13.07.2021
Seguici su
Uno dei due indagati, un imprenditore pontino, aveva cercato di assicurarsi l'elezione di un candidato compiacente che avrebbe garantito alla sua azienda un monopolio nel settore di riferimento.
I Carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia, coadiuvati dagli agenti della Polizia di Stato delle squadre mobili di Latina e Roma hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, su richiesta della Dda romana, nei confronti di due persone, indiziate per il reato di scambio elettorale politico mafioso.
Il provvedimento è stato eseguito sulla base delle risultanze acquisite nel corso di due diversi indagini, condotte rispettivamente dai Carabinieri di Aprilia e dalla Polizia di Stato.
L'inchiesta, denominata "Touchdown", ha permesso di accertare l’intervento illecito di un locale imprenditore, operante nel settore dei rifiuti, coadiuvato da un suo collaboratore, in occasione dell’elezione amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale di Latina del 5 giugno 2016.
In particolare l’imprenditore, previo pagamento di una somma di 45.000 euro a membri del “Clan Di Silvio”, assicurava l’aggiudicazione di almeno duecento voti al capolista candidato nella lista “Noi con Salvini”, nei quartieri di influenza criminale del Clan.
Tutte le evidenze investigative sono state in seguito confermate dalle indagini condotte dalla Polizia di Stato, così come dalle dichiarazioni etero accusatorie di due collaboratori di giustizia, A. R. e R. P.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала