Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iraq, ancora un incendio in un ospedale Covid: almeno 54 morti

© REUTERS / THAIER AL-SUDANIIncendio in un ospedale Covid in Iraq
Incendio in un ospedale Covid in Iraq - Sputnik Italia, 1920, 13.07.2021
Seguici su
La causa dell'incendio all'ospedale Al-Hussein nel distretto iracheno di Nassiriya, dove vengono curati i pazienti affetti da coronavirus, non è ancora stata determinata. I rapporti suggeriscono, tuttavia, che l'incendio sia stato causato dall'esplosione di una bombola di ossigeno.
Almeno 54 persone sono rimaste uccise in un rogo scoppiato lunedì nell'ospedale Al-Hussein nel distretto di Nassiriya, in Iraq, stando a quanto riportato dal locale dipartimento della salute.

I funzionari sanitari del Governatorato di Dhi Qar hanno dichiarato lo stato di emergenza dopo l'incidente.
Secondo il portale in lingua araba Al Arabiya, che ha citato i primi resoconti dei media iracheni, il numero delle vittime sarebbe destinato a salire ulteriormente.
I rapporti preliminari suggerirebbero che l'incendio possa essere stato causato dall'esplosione di una bombola di ossigeno, sebbene la causa ufficiale sia ancora da determinare.

Secondo i funzionari del governo, citati dall'agenzia di stampa irachena, l'incendio è "sotto controllo" e i restanti pazienti sono stati evacuati dall'ospedale.

Nel frattempo sui social network sono già emersi diversi video che mostrano l'ospedale avvolto dalle fiamme.

Non è la prima volta che si verifica un incendio in un ospedale COVID in Iraq: all'inizio di aprile, un incendio in un ospedale COVID-19 di Baghdad aveva mietuto 82 vittime ferendone 110.
La causa della tragedia, in quel caso fu l'esplosione di alcune bombole d'ossigeno.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала