Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mattarella riceve la Nazionale e Berrettini: “Avete reso onore allo sport”

© FotoIl presidente della Repubblica riceve gli Azzurri e Matteo Berrettini
Il presidente della Repubblica riceve gli Azzurri e Matteo Berrettini - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
E il presidente ringrazia in modo particolare Mancini e Vialli. Al capo dello stato donate una racchetta da tennis e una maglia degli Azzurri con il numero 10.
È stato il primo impegno ufficiale da Campioni d’Europa, dopo l’arrivo a Roma all’alba. I giocatori della Nazionale di calcio italiana e Matteo Berrettini, vicecampione di Wimbledon, sono stati ricevuti dal presidente Sergio Mattarella al Quirinale in un’atmosfera ancora carica di emozioni e gioia dopo la vittoria di Euro 2020 e la finale dell’importante torneo di tennis.
"Negli Europei avete reso onore allo sport per diversi motivi, avete vinto esprimendo un magnifico gioco che ha fatto divertire tutti. Avete reso onore allo sport, avete manifestato il legame comune che vi ha unito e armonia di squadra e questo è di straordinario valore”, ha detto Mattarella accogliendo gli Azzurri.
E poi il capo di stato ha voluto fare “un ringraziamento a Roberto Mancini: la fiducia che ha sempre manifestato, la rivoluzione nell'impostazione del gioco, l'accurata preparazione di ogni partita. Grazie, grazie davvero Mancini".
E poi a Gianluca Vialli: "Un ringraziamento particolare a Gianluca Vialli perché in TV ha espresso sentimenti ed emotività che tutti avvertivamo".

L’accoglienza al Quirinale

I giocatori campioni Europei hanno mostrato la coppa appena scesi dal pullman che li ha accompagnati al Colle.
Sull'account Twitter della Federazione italiana giuoco calcio sono state pubblicate le immagini di Mancini che insieme al capitano Giorgio Chiellini alza la coppia davanti all'ingresso del Quirinale.
La Nazionale e Berrettini hanno ascoltato l’inno nazionale nei giardini del Quirinale prima della cerimonia e anche il presidente della Repubblica ha scandito le parole dell’inno di Mameli che gli sportivi hanno urlato ancora una volta dopo i tanti festeggiamenti di ieri.
"Questo non è giorno di discorsi ma di applausi e ringraziamenti. Complimenti! Ieri sera avete meritato di vincere ben al di là dei rigori”, ha detto Mattarella parlando del fatto di giocare in casa degli avversari.
E poi rivolgendosi a Berrettini, il primo tennista italiano ad arrivare in finale a Wimbledon, ha aggiunto: “Arrivare alla finale di Wimbledon ma la rimonta del primo set equivale a una vittoria".

Una maglia e una racchetta in dono

Il mister della nazionale Mancini ha voluto rispondere al presidente al Quirinale: "Non le nascondo soddisfazione per quello che abbiamo fatto scrivendo una delle più belle pagine della storia del calcio. Questa vittoria la dedichiamo a tutti gli italiani".
Dopo i ringraziamenti la Federazione italiana giuoco calcio (Figc) ha consegnato, come omaggio, al presidente della Repubblica la maglia azzurra con il numero 10 e le firme dei giocatori neo campioni d'Europa, in ricordo della vittoria di ieri sera contro l'Inghilterra.
E una racchetta da tennis è stata invece regalata da Berrettini e dalla Federazione tennis.
Durante l’incontro anche il capitano azzurro Giorgio Chiellini è intervenuto e ha detto di voler “dedicare questa vittoria a Davide Astori, che ho conosciuto e che avremmo voluto qui con noi oggi". Il giocatore azzurro è morto nel 2018.
"Questa vittoria è per lei, che è stato il nostro primo tifoso - ha aggiunto Chiellini rivolgendosi a Mattarella - e ai milioni di italiani nel mondo che non ci hanno mai fatto sentire soli”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала