Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Malta chiude le frontiere ai non vaccinati e fa infuriare la UE: "Utilizzi il Green Pass"

CC BY-SA 3.0 / Karelj / Main gate of Mdina MaltaLe porte della Mdina di Rabat a Malta
Le porte della Mdina di Rabat a Malta - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
Scuole di lingua chiuse, frontiere aperte solo a chi ha la doppia dose di vaccino, minori con PCR negativo potranno entrare nell'isola solo se accompagnati. Queste le nuove norme disposte dopo un'impennata di casi, considerate uno schiaffo alla Ue.
Il Green Pass non servirà per entrare a Malta. La Valletta ha disposto unilateralmente la chiusura delle frontiere per i turisti non vaccinati. Un vero e proprio schiaffo alla Ue, che adesso tenta di trovare un accordo per convincere il governo maltese ad un retro front e tornare alle regole condivise.
Il commissario europeo per la Giustizia Didier Reynders ha annunciato che la Commissione discuterà "con Malta affinché accetti i test Pcr" con esito negativo per l'ingresso dei cittadini degli altri Paesi membri.
"A seconda del livello di contaminazione da parte della variante Delta, è normale che si riprendano una serie di misure come i test e la quarantena, ma nessun divieto di viaggio", ha detto in un'intervista a Le Soir.

Le misure adottate da La Valletta

A partire da mercoledì 14 luglio Malta chiederà ai viaggiatori un certificato di vaccino per l'ingresso nel Paese e chiuderà le scuole di lingua. I minori non vaccinati potranno certificare la loro negatività al SARS-CoV2 con un PCR negativo solo se accompagnati dai genitori, altrimenti non saranno ammessi nell'isola.
Le stesse regole per i viaggiatori varranno per i residenti, che non potranno recarsi all'estero se non saranno vaccinati. Il governo ha disposto questi provvedimenti lo scorso 9 giugno in seguito ad un picco di contagi registrato la scorsa settimana. In dieci giorni i casi sono aumentati di cinque volte e lo scorso venerdì sono stati segnalati 96 nuovi positivi in un giorno. Sette di questi erano contagiati con la variante Delta.
Con il 79% della platea vaccinata, Malta è il Paese con il tasso di vaccinazione più alto in Ue. La maggior parte dei casi è riconducibile a pazienti giovani non vaccinati provenienti dall'Europa continentale, secondo quanto riporta il Times of Malta.
Le porte della Mdina di Rabat a Malta - Sputnik Italia, 1920, 10.07.2021
Odissea Covid per 70 minorenni italiani bloccati a Malta, alcuni positivi e senza cure

Il dialogo con la Ue

La Commissione è intenzionata a convincere Malta a revocare la sua decisione a chiudere le frontiere alle persone non vaccinate, che di fatto fa a pezzi le regole condivise dai Paesi membri sugli spostamenti nell'Unione.
"Ci sono state due decisioni: il certificato che abbiamo messo in atto e che è vincolante per tutti gli Stati europei - ha ricordato Reynders - E poi c'è una raccomandazione adottata dai 27 Stati, che parte dall'idea che il passaporto sia sufficiente da solo, a meno che la situazione sanitaria non peggiori".
La Ue insisterà sul fatto che questi provvedimenti sono vincolanti e che la linea comune adottata da Bruxelles e quella di porre fine alle iniziative unilaterali in favore di misure condivise.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала