Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Land art, una coppa gigante: un grazie agli Azzurri e un simbolo di speranza per l’Italia

© Dario GambarinOmaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
La vittoria agli Europei degli Azzurri ha emozionato l’Italia intera, ma anche i tifosi in tutto il mondo. Fortissime emozioni e lacrime di gioia dopo un anno e mezzo intriso di nero. Non si è trattato di solo calcio. La maxi opera sul campo di grano di Dario Gambarin dice “grazie” agli Azzurri e simboleggia la speranza della ripresa per l’Italia.
Una vittoria che fa bene al cuore, quella degli azzurri agli Europei. Bisogna ammetterlo: chi non si è emozionato ai rigori vedendo la nazionale vincere e portare a casa la coppa di Euro 2020? Un trofeo che arriva dopo un anno e mezzo di pandemia, di paure e di morte.
All’alba del giorno dopo la vittoria dal cielo sopra i campi di Castagnaro, in provincia di Verona, si può ammirare l’opera dell’artista di land art Dario Gambarin: una coppa di 200 metri su un terreno di 20 mila metri quadrati disegnata a mano libera con trattore e aratro. Un omaggio agli Azzurri, ma anche un segnale di speranza per tutto il Paese e per la sua ripresa. Sputnik Italia ha raggiunto per un’intervista l’artista Dario Gambarin.
Сборная Италии празднует победу на пьедестале почета после победы в финале Евро-2020 - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Euro 2020, Italia campione d'Europa
Una nuova creazione freschissima che hai disegnato all’alba. Dario, quando hai deciso di farla e come è andata questa notte?
— Ho deciso a caldo. Mi trovavo a Bologna per la partita, quando ho visto che l’Inghilterra ha segnato all’inizio un goal ho pensato che la partita era persa. Sono rimasto fino alla fine e poi ho visto la gioia, le persone che urlavano per le strade di Bologna, la città era in una specie di esaltazione, sarà stato per il troppo lockdown che siamo rimasti chiusi in casa. Tutti fuori con bandiere, macchine. Ho preso la macchina per tornare verso casa, ci ho messo un’ora ad uscire solo dalla città, era tutto bloccato.
Sono tornato a casa in provincia di Verona verso le due e mezza, non sono andato a letto e ho cominciato subito a lavorare sul campo. Ti dico la verità: avevo già in testa l’idea di disegnarla prima, ma per scaramanzia non l’ho più fatto. Non volevo portar male alla squadra. L’opera è venuta di 200 metri per 70 metri di larghezza.
Qual è il segnale che vuoi mandare con questa coppa enorme sul tuo campo?

— È un grazie agli Azzurri, un auspicio che l’Italia si riprenda da un punto di vista economico e spirituale. L’umore in questi mesi è stato abbastanza grigio se non addirittura nero. Questa vittoria vorrei potesse dare un po’di fiducia, vorrei che in Italia riprendesse la vita normale. Ovviamente il problema legato al Coronavirus non è solo italiano, ma è mondiale. Ho visto che in Russia stanno aumentando i morti, in Italia ne abbiamo avuti parecchi, io stesso ho perso degli amici. Questo periodo mi ha lasciato un segno profondo.

Insomma, non si tratta di solo calcio. La vittoria degli Azzurri arriva in un momento di speranza dopo un anno molto pesante. La tua opera simboleggia anche questo aspetto?
— Esattamente. Dopo un anno e mezzo di lockdown e tanti morti ci vuole speranza.
Che tecnica hai utilizzato per la tua opera?
— Il campo è di grano trebbiato. Io non vado a rovinare colture, uso i terreni nella finestra fra un raccolto e una nuova semina. Sono opere ecologiche, effimere, immediate e devono essere riprese all’istante. Ho usato l’aratro e un vecchio trattore. Non uso gps, vado a mano libera senza prendere le misure preventivamente. Vado a fiuto.
La tua opera verrà vista dal cielo e un po’da tutto il mondo, grazie ad internet. Diciamo che anche ieri non solo l’Italia avrà tifato per gli Azzurri, ma anche tanti Paesi al mondo, che ne pensi?
— Spero che in tanti abbiano tifato per l’Italia. È un momento simbolico di ripresa da un punto di vista economico e dal punto di vista dell’umore della gente. Non potevamo uscire la sera, avevamo una grande mancanza di libertà. Abbiamo avuto tanta paura. Speriamo che ci liberiamo tutti al più presto di questa pandemia.
Angela Merkel - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Euro 2020, Von der Leyen e Merkel si congratulano con l'Italia per la vittoria
La coppa che hai disegnato è dedicata agli Azzurri, ma anche a tutti gli italiani quindi.
— È una coppa per l’Italia e per gli Azzurri, ma soprattutto per tutte le persone che hanno visto la partita. Spero che sentano la speranza e quella forza che la vita ha in sé stessa. Speriamo di tornare tutti alla nostra vita.
Devo ammettere: mi sono emozionato anche io, è da tanto tempo che non mi emozionavo davanti ad una partita di calcio, soprattutto ai rigori. Tutti abbiamo vissuto quei momenti con il cardiopalmo. Un mio amico mi ha scritto dicendo che doveva uscire di casa perché aveva la tachicardia e aveva paura per le sue coronarie. Certe emozioni fanno tanto bene, ma sono anche troppo forti. È da 53 anni che non portiamo a casa questa coppa. Un’emozione simile l’ho solo vissuta nel ’82, quando abbiamo vinto la coppa del mondo.
Ieri sarei uscito anche io con la macchina per festeggiare, nonostante la mia età, ma dovevo completare l’opera. Non sono un patito del calcio, ma la nazionale è sempre la nazionale, non si scherza. Guardandola riprovo le stesse emozioni di quando avevo a 10-12 anni.
© Dario GambarinOmaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin - Sputnik Italia
1/3
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
© Dario GambarinOmaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin - Sputnik Italia
2/3
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
© Dario GambarinOmaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin - Sputnik Italia
3/3
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
1/3
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
2/3
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
3/3
Omaggio agli Azzurri di Dario Gambarin
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала