Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

It's coming Rome! L'Italia festeggia fino all'alba la vittoria ad Euro 2020 - Video

© Foto : @mashupofglowFesteggiamenti Italia
Festeggiamenti Italia - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
E' bastata un'ultima parata, quella di Donnarumma su Saka, a far esplodere la festa italiana per la vittoria agli europei di calcio, al termine di una soffertissima finale disputatasi nello stadio di Wembley.
A 39 anni esatti dalla vittoria del mondiale spagnolo del 1982, quello portato a casa dai vari Bergomi, Rossi e Tardelli, gli azzurri hanno portato a casa la massima competizione europea per nazioni, che mancava all'appello da addirittura 53 anni.
Non c'è stata città o piazza italiana dove non si sia festeggiato nel corso della notte, con cori, caroselli e urla di gioia a non finire.
A Milano, i tifosi si sono riversati in Piazza del Duomo, con decine di migliaia di persone radunatesi sotto il monumento simbolo della città, dove si è tenuto anche uno spettacolo pirotecnico, e tanti altri che hanno invece affollato i Navigli.
Grande festa anche a Roma, a cominciare dal Lungotevere, diventato teatro di un carosello di auto e bandiere tricolore andato avanti quasi fino all'alba.
Migliaia di persone hanno poi invaso Piazza Venezia, con cori, bandiere, fumogeni e striscioni.
Non sono mancati gli sfottò sulla 'Brexit 2.0' e, soprattutto, di presa in giro per la frase usata in questi giorni dagli inglesi, It's coming home (sta venendo a casa), rivisitata per l'occasione in It's coming Rome (sta venendo a Roma).

La finale di Euro 2020

Davanti ai 60.000 spettatori di Wembley, l'Italia ha conquistato ieri sera il suo secondo titolo continentale, superando ai rigori l'Inghilterra con il punteggio di 3-2, al termine di una gara in larga parte dominata.
Il match era iniziato molto male per gli Azzurri, finiti sotto già al 2' per la marcatura di Luke Shaw. A riaddrizzare la partita ci ha pensato però capitan Leonardo Bonucci, che al 67' ha fissato il punteggio sull'1-1.
Un risultato che non è cambiato più fino al termine dei supplementari. Ci è voluta dunque la lotteria dei rigore, dove l'Italia è prevalsa anche e soprattutto grazie alle parate di Gianluigi Donnarumma, che ha detto di no a Sancho e Saka, sancendo il trionfo degli Azzurri.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала