Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Interscambio, positivo l'avvio del 2021: l'export italiano in Russia in crescita del +33%

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUna Lamborghini Huracan Evo al padiglione dell'Italia ad INNOPROM 2021
Una Lamborghini Huracan Evo al padiglione dell'Italia ad INNOPROM 2021 - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
Positivo il bilancio dell'interscambio Italia-Russia nei primi cinque mesi del 2021: i dati registrano una crescita del 25,4% rispetto allo stesso periodo del 2020.
Ad una settimana dalla conclusione di INNOPROM, la fiera dell'innovazione russa che ha visto l'Italia paese ospite d'onore, è tempo di un primo consuntivo sull'andamento degli affari tra i due paesi in questo 2021.
Ernesto Ferlenghi, Vice Presidente Esecutivo di Confindustria Russia e Co-Chair del Forum di Dialogo Italo-Russo delle società civili, illustra le cifre della ripresa:

Nella struttura del commercio estero russo da gennaio a maggio di quest'anno, l'Italia è il settimo partner commerciale della Russia, dopo Cina, Germania, Olanda, USA, Corea, Turchia.

Nel dettaglio, le cifre riferite ai primi cinque mesi del 2021 sono le seguenti:
Interscambio Russia Italia: 9.8 mld $ (+25,4% rispetto allo stesso periodo del 2020)
Export russo in Italia: 5.2mld $ (+19%)
Export italiano in Russia: 4.6 mld $ (+33,5%)
Il settore più rilevante si conferma quello energetico, sia in termini di performance attuale che di prospettive a medio termine, anche in virtù dell'aumento dei prezzi di gas e petrolio:

Tenendo conto del fatto che il 40% del fatturato commerciale dei nostri paesi dipende dal settore energetico, il costo di idrocarburi determina in gran parte il valore monetario del commercio reciproco. A causa della crescita del prezzo del petrolio e del gas nel 2021, possiamo aspettarci che il volume degli scambi reciproci tra i nostri paesi cresca quest'anno almeno del 10-15% - spiega Ferlenghi

Efficienza energetica: un'opportunità da non perdere

La transazione energetica, cuore del piano di ripresa e sviluppo italiano, rappresenta un terreno fertile per la cooperazione tra Roma e Mosca, inserendosi nel contesto di una cooperazione collaudata.

La Russia produce circa il 4,5% delle emissioni globali di gas serra e l'interazione con essa in questa direzione è estremamente necessaria. Per ridurre il livello di emissioni è necessario sia sviluppare progetti climatici che aiutino ad aumentare il livello di assorbimento dei gas serra, sia modernizzare la linea di produzione, che contribuirà a rendere l'azienda più rispettosa dell'ambiente.

© Foto : Darya Postnova - RANEPAErnesto Ferlenghi durante il suo intervento alla conferenza "Il Segreto del Successo, lo sviluppo dei progetti italiani in Russia”
Ernesto Ferlenghi durante il suo intervento alla conferenza Il Segreto del Successo, lo sviluppo dei progetti italiani in Russia” - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Ernesto Ferlenghi durante il suo intervento alla conferenza "Il Segreto del Successo, lo sviluppo dei progetti italiani in Russia”

"Un'area importante è la creazione di alleanze tecnologiche. Secondo l'IEA, il 40% delle tecnologie necessarie per raggiungere a livello globale la neutralità carbonica entro il 2050 non esiste oggi e il 35% è in fase di prototipo. Ciò potrà quindi diventare la base per ulteriori collaborazioni." - conclude Ferlenghi

© Sputnik . Dmitry Astakhov / Vai alla galleria fotograficaIl Primo ministro della Russia Michail Mishustin e il Ministro dello Sviluppo Economico italiano Giancarlo Giorgetti alla fiera dell'innovazione e della tecnologia INNOPROM-2021 a Ekaterinburg, Russia
Il Primo ministro della Russia Michail Mishustin e il Ministro dello Sviluppo Economico italiano Giancarlo Giorgetti alla fiera dell'innovazione e della tecnologia INNOPROM-2021 a Ekaterinburg, Russia - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Il Primo ministro della Russia Michail Mishustin e il Ministro dello Sviluppo Economico italiano Giancarlo Giorgetti alla fiera dell'innovazione e della tecnologia INNOPROM-2021 a Ekaterinburg, Russia

I numeri di INNOPROM 2021

20.000 visitatori
5 giorni di attività (4-8 luglio)
38 paesi partecipanti, tra cui Italia, Belgio, Germania, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca.
1800 aziende presenti
500 stand di aziende, di cui il 35% straniere
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала