Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il fisico Battiston: “Tra 10 giorni vedremo l’effetto di Euro 2020 sui contagi”

© Foto : Eliseo BertolasiRoberto Battiston
Roberto Battiston - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
L’Rt salirà a uno entro la settimana e riprenderanno a crescere le infezioni anche in Italia. A settembre si rischia la terza ondata dei non vaccinati.
Tra luglio e agosto la campagna vaccinale deve accelerare per poter vincere la lotta contro il coronavirus e in particolare contro la variante Delta, perché altrimenti a settembre si rischia una terza ondata che colpirà soprattutto i non vaccinati. Lo dice il fisico Roberto Battiston al Giornale analizzando i dati e gli andamenti dei contagi, fortemente influenzati dalla nuova variante e dagli assembramenti legati agli Europei di calcio.
“È possibile che si raggiungano o si superino le 10 mila unità al giorno. Che sono numeri ancora contenuti rispetto al passato. Ma non siamo ancora come l’Inghilterra”.
I capannelli e i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia a Euro 2020, in particolare, spiega Battiston, con milioni di persone “assembrate e senza mascherina” sarà uno snodo cruciale in cui “la variante indiana è andata a nozze”.
“Tra dieci giorni purtroppo ne vedremo gli effetti. Ma la Delta è comunque partita a razzo già una settimana fa”. E tra cinque giorni l’Rt raggiungerà 1 e cominceranno ad aumentare gli infetti attivi”, avverte.

Cosa succederà a settembre

Per il fisico il futuro prossimo della pandemia in Italia si capirà “tra qualche settimana”, perché “siamo in ritardo di circa almeno un mese rispetto alla situazione inglese”.
Festeggiamenti Italia - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
It's coming Rome! L'Italia festeggia fino all'alba la vittoria ad Euro 2020 - Video
Secondo Battiston “dobbiamo sfruttare questo periodo in cui la crescita è rapida ma i numeri sono ancora piccoli e dunque non intaccano gli ospedali. Bisogna fare il massimo numeri di vaccini”.
È fondamentale raggiungere anche il terzo di popolazione attualmente non vaccinato, 18 milioni e mezzo over 12 anni, secondo il fisico.
“E tra questi ci sono ancora circa 3 milioni di over 50, più di 2,6 milioni di over 60, 1,4 milioni di over 70”.
Si tratta di dubbiosi e no vax, ma “bisogna che gli indecisi ci pensino molto bene prima di non vaccinarsi. Prima il Covid era un rischio per la società, ora il rischio diventa soprattutto di colui che si prende la malattia senza la protezione del vaccino” e si rischia un “gran numero di morti in autunno”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала