Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid in Italia, le Regioni chiedono lo stop a consegna dei vaccini J&J e AstraZeneca

© Filippo AttiliInfermiera prepara un vaccino
Infermiera prepara un vaccino - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Seguici su
Alcune regioni italiane hanno richiesto di interrompere le consegne dei preparati AstraZeneca e Johnson & Johnson in quanto non più necessari per il proseguimento della campagna di vaccinazione.
Lazio, Puglia e Veneto hanno comunicato alla struttura del Commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo di voler interrompere le consegne dei due vaccini poiché non ne hanno più bisogno per la campagna vaccinale.
Secondo quanto affermato dall'assessore alla salute del Lazio Alessio D'Amato la regione ha abbastanza dosi per terminare la fase dei richiami. Anche l'assessore alla salute pugliese Pier Luigi Lopalco ha affermato che non sono più necessari vaccini a vettore virale come AstraZeneca e Johnson & Johnson.
"Le dosi che abbiamo da parte dovrebbero coprire tutte le seconde somministrazioni che dobbiamo fare: non abbiamo bisogno di ulteriori forniture di AstraZeneca" ha dichiarato l'assessore del Veneto.
L'Emilia-Romagna invece ha richiesto di poter restituire circa 100mila dosi di AstraZeneca.

Dosi di vaccino somministrate in Italia a luglio

Dall'inizio del mese di luglio ad ora sono state somministrate in Italia circa 5,4 milioni di dosi di vaccino con oltre 1,2 milioni di Pfizer, 33mila di Johnson & Johnson e 7.273 di AstraZeneca.
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 30.06.2021
Ema dice no all'uso del vaccino anti-Covid indiano di AstraZeneca
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала