Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ma Covid-19 non era stagionale? Ironia di Silvestri contro i negazionisti

© Sputnik . Evgeny UtkinCoronavirus, una donna indossa mascherina protettiva in Italia
Coronavirus, una donna indossa mascherina protettiva in Italia - Sputnik Italia, 1920, 11.07.2021
Seguici su
Questa volta il professore Silvestri ci va giù duro contro i negazionisti e li etichetta nei modi che più ritiene appropriati. Le offese personali ricevute pesano sul suo giudizio nei loro confronti.
Dagli Stati Uniti si fa sentire il professore Guido Silvestri, docente alla Emory University di Atlanta e con i negazionisti non è per nulla carino, tanto da paragonarli a cinghiali a cui si chiede di mangiare con la forchetta.
Metafore forti a parte, il professore con un titolo bello provocatorio sulla sua pagina Facebook domanda ai negazionisti: “Ma non si era detto che fosse un virus stagionale?”
Tutto parte dal fatto che mentre in Europa i casi aumentano, negli USA e in Canada no e tutto in piena estate.
“I negazionisti della stagionalità” sono tutti “col ditino alzato”, scrive il professore, “proprio come i no-vax partirono in quarta dopo i primi casi di trombosi da vaccino”.

L’effetto stagionale sui coronavirus

La famiglia dei Coronavirus come di ogni virus respiratorio, spiega il professore, è risaputo essere suscettibile all’effetto stagionale: “è ben noto da decenni a chiunque conosce l’argomento, e negarlo è insensato”.

Tuttavia “quanto esattamente questo effetto coinvolga Sars-CoV-2, e soprattutto la variante Delta, non lo sappiamo”, ma lo scopriremo presto, aggiunge il professore Silvestri.

Per quanto riguarda la situazione europea, il professore fa notare che è in corso un campionato europeo di calcio “itinerante” che ha spostato persone da una parte all’altra dell’Europa che lui ritiene essere stati “massicci trasferimenti di tifosi da un paese all'altro”, anche se in Inghilterra allo stadio possono entrare solo gli stranieri residenti, in Italia alcune restrizioni hanno impedito l’arrivo di stranieri e in molti altri stadi europei sono state applicate delle limitazioni al pubblico presente.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала