Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Angelus di papa Francesco dal Gemelli: "Vi ringrazio tutti"

© Sputnik . Vladimir Astapkovich / Vai alla galleria fotograficaPapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 11.07.2021
Seguici su
Al termine di una settimana esatta dal ricovero in ospedale per un intervento al colon, papa Bergoglio appare in pubblico per un appuntamento al quale non voleva mancare.
Si affaccia dal piccolo balcone della stanza di ospedale posta al decimo piano del Policlinico Gemelli di Roma, papa Francesco per recitare l’Angelus. Lassù c’è un po’ di vento, ma il Pontefice appare in buone condizioni, cammina autonomamente.
Ad accompagnarlo sul balconcino tre bambini del reparto di oncologia pediatrica che si trova sul suo stesso piano. I bambini sono accompagnati da una infermiera e tutti indossano la mascherina.
Ai bambini papa Francesco rivolge parole di affetto e di vicinanza durante l’Angelus.
“Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Sono contento di poter mantenere l'appuntamento domenicale dell'Angelus, anche qui dal Policlinico 'Gemelli'. Vi ringrazio tutti: ho sentito molto la vostra vicinanza e il sostegno delle vostre preghiere. Grazie di cuore!”, esordisce papa Francesco accolto da alcune centinaia di persone che dal basso assistono alla preghiera.
Tra loro un nutrito gruppo di medici ed infermieri del Policlinico, poi sacerdoti, suore e fedeli laici stranieri in rappresentanza di varie nazioni del mondo.
Il Papa sottolinea l'importanza di un "buon" servizio sanitario "accessibile a tutti". "In questi giorni di ricovero in ospedale, ho sperimentato quanto sia importante un buon servizio sanitario, accessibile a tutti, come c'è in Italia e in altri Paesi. Un servizio sanitario gratuito che assicuri un buon servizio accessibile a tutti. Non bisogna perdere questo bene prezioso. Bisogna mantenerlo! E per questo occorre impegnarsi tutti, perché serve a tutti e chiede il contributo di tutti”, prosegue il Papa.
Quindi un nuovo ricordo nella preghiera per Haiti dopo l’uccisione del capo di governo e il grave ferimento della sua famiglia e della moglie.
Il Pontefice ha quindi ringraziato tutti per la presenza, ha augurato buona domenica e immancabilmente buon pranzo, e si è congedato chiedendo ai fedeli di pregare per lui.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала