Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Linciaggio italiano in Honduras, gli amici: Giorgio non era violento

© AFP 2021 / Jose CabezasLa bandiera dell'Honduras.
La bandiera dell'Honduras. - Sputnik Italia, 1920, 10.07.2021
Seguici su
Prese 5 persone che avrebbero partecipato al linciaggio di Giorgio Scanu in Honduras. Secondo gli amici l'ex tecnico dei telefoni non era un uomo incline alla violenza.
Dopo il linciaggio di Giorgio Scanu, cittadino italiano trasferitosi in Honduras, la polizia onduregna ha arrestato 5 persone che avrebbero preso parte alla violenza di massa contro l’uomo, uccidendolo.
Gli arrestati avrebbero tra i 19 e i 55 anni e sarebbero stati prelevati dalla polizia locale già venerdì durante la violenza che ha coinvolto 600 persone del villaggio dove Scanu viveva.
Per l’uccisione dell’italiano vi sarebbero ancora altri ricercati coinvolti nell’omicidio, ha fatto sapere il portavoce del Dipartimento di pubblica sicurezza dell’Honduras.
Il linciaggio di massa è partito quando la popolazione ha saputo della denuncia presentata contro Scanu per l’omicidio del suo vicino di 74 anni. L’omicidio di quest’ultimo sarebbe maturato a seguito di una lite per presunti danni alla sua proprietà.
La folla chiedeva l’immediato arresto dell’uomo, ma la polizia si è rifiutata di farlo e così hanno fatto giustizia sommaria prendendo a sassate e a bastonate l’italiano. Quindi hanno dato alle fiamme la casa con il corpo senza vita di Scanu rimasto all’interno.

Gli amici non ci credono

Gli amici di Giorgio, uno in particolare che lo conosceva bene e si sentiva sovente con Scanu, non crede che l’amico trasferitosi in Honduras per lavoro possa aver fatto del male a qualcuno: “la violenza non era nel suo modo di essere”, ha raccontato al Corriere della Sera.
Scanu era un tecnico di telefonia, ex Sirti, lavorava per conto di Telecom Italia. Quando arrivò la crisi e la Sirti tagliò il personale, lui decise la strada delle trasferte internazionali in America Latina per conto della Deutsche Telekom.
Quindi la decisione di stabilirsi in Honduras dove aveva deciso di sposarsi e dove ha una moglie e due figli. Scanu era ormai prossimo alla pensione e meditava di aprire un ristorante a Tegucigalpa, la capitale dell’Honduras.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала